Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina ne acconsenti all'uso.

Per saperne di piu'

Chiudi

News

333

 premiazione-ecoattivi

Presentati ad Ecomondo i vincitori dei primi 3 premi del concorso nazionale "Bravi e Grazie".

Il primo premio, un'auto elettrica Aixam City Premium è stata vinta da Marina Congiu del Comune di Elmas (CA), molto attiva, con 6229 punti, 133 azioni registrate tra quiz, mobilità sostenibile, accessi ecocentro. Un premio più che meritato.

Il secondo premio, uno scooter elettrico Askoll ES1, è stato vinto da Andrea Santin di Schio (VI), promotore del turismo sostenibile, socio di coop Alleanza 3.0 che ha acquistato più volte detersivi sfusi alla spina, un gesto concreto per ridurre la produzione di plastica.

Il terzo premio, una bici elettrica Askoll EB1, è stato vinto da Stefano Ramini di Anzola dell'Emilia, si è contraddistinto per i km percorsi in bicicletta. Per andare al lavoro, percorre in bici 38 km al giorno, riducendo il traffico a mantenendosi in perfetta forma.

Il concorso in 5 mesi ha registrato oltre 6.000 cittadini partecipanti, 5 milioni di punti maturati in 5 mesi, 7.600 accessi ai centri di raccolta, 138.000 km a piedi e in bicicletta registrati, 1.400 acquisti di detersivi alla spina e oltre 327.000 risposte corrette ai quiz ambientali bi settimanali pubblicati da maggio a settembre.

Questi i dati principali del concorso a premi "Bravi e Grazie", promosso da Achab Group, Coop Alleanza 3.0, Geovest, ASIA Napoli, Formia Rifiuti Zero, ASM Rieti, A.S.A. Ariccia e Consorzio Formula Ambiente Elmas. Con il concorso nazionale, grazie all'app "EcoAttivi", scaricabile gratuitamente dagli store IOS e Android, i cittadini hanno potuto misurare le proprie performance ambientali, scalare le classifiche locali e nazionali, maturare titoli di merito nei 5 ambiti del concorso: riciclo, mobilità, cultura, social e acquisti verdi.

Gli accessi certificati ai centri di raccolta sono stati 7.583, distribuiti su centri di raccolta dei 9 Comuni aderenti al progetto.

Grande successo dei quiz, pubblicati 2 volte alla settimana, ogni quiz prevedeva 10 domande a risposta multipla su rifiuti, ambiente, energia, acqua e sostenibilità. Complessivamente sono state pubblicate 500 domande che hanno ricevuto in totale 327.343 risposte corrette. Complessivamente quasi 50.000 quiz fatti dagli utenti di EcoAttivi. Un modo semplice di apprendere notizie sui temi della sostenibilità. Anche la funzione per premiare la mobilità sostenibile è stata molto utilizzata, 137.483 km percorsi, un risparmio di 18,3 tonnellate di CO2 in 5 mesi. L'equivalente di 250 viaggi Roma - Milano o di oltre 2.000 giri del raccordo anulare di Roma.

Il Concorso ha premiato anche gli acquisti di detersivi sfusi alla spina presso 35 punti vendita Coop Alleanza 3.0, un modo concreto per ridurre la produzione di imballaggi, oltre 1.400 acquisti sono stati registrati sull'app EcoAttivi.

Un ringraziamento particolare a tutti i sostenitori del progetto, Coop Alleanza 3.0, Geovest, ASIA Napoli, Formia Rifiuti Zero, ASM Rieti, A.S.A. Ariccia e Consorzio Formula Ambiente, e ad Ecomondo, che ha patrocinato l'iniziativa, con il loro contributo hanno permesso la realizzazione di questa prima positiva esperienza.

Già pronta l'edizione 2019, con molte novità: gli enigmi ambientali, che si aggiungeranno ai quiz, la possibilità di proporre sfide e missioni, la possibilità per partner e sponsor di offrire sconti riservati agli iscritti ad EcoAttivi.

Continua a leggere
48

istanbul

Costantinopoli, Bisanzio, Istanbul. Città piena di storia, miti, leggende. Dal fascino irresistibile, caotica ma mai fastidiosa, tentacolare, dalle mille sfaccettature sociali, religiose, culturali, con i suoi 15 milioni di abitanti (e forse più) la città che divide l'occidente dall'oriente da oggi può vantare un ulteriore motivo di attrazione. Ma questa volta tutto "green", anche se siamo appena agli inizi.

Sono stati installati infatti, per ora solo nella stazione di metropolitana ITÜ-Ayazaga a Maslak, quartiere finanziario della città, i distributori automatici Smart Mobile Waste Transfer Machines che accettano rifiuti in plastica e alluminio e in cambio ricaricano il pass utilizzato per viaggiare su metro e autobus (Istanbul Card). Una bottiglietta di plastica da 330 ml caricherà sulla propria card 2 centesimi di lira turca, una bottiglia da mezzo litro ne accrediterà 3, mentre una da un litro e mezzo ben 9. Una corsa sui mezzi costa 2,6 lire turche, quindi ci vorranno 28 bottiglie da 1,5 litri per averne uno gratuitamente. Le lattine di alluminio ovviamente valgono di più della plastica: 9 centesimi per ogni lattina da mezzo litro.

La Turchia è il terzo paese nell'area europea per produzione di rifiuti, ma è fanalino di coda in termini di riciclo. I dati della città invece parlano di, appunto, circa 15 milioni di persone che producono in media 17.000 tonnellate di rifiuti domestici ogni giorno, di cui pare 6.000 vengano trasformati nei centri di raccolta e riciclo gestiti dalla IBB (ovvero la Municipalità Metropolitana). 

Tra le metropoli mondiali non è però pioniera in fatto di introduzione di meccanismi di raccolta incentivanti: 6 anni fa infatti fu Pechino (più di 20 milioni di abitanti) ad adottare una idea simile, con l'installazione di 2.200 macchinari che hanno raccolto più di 18 milioni di bottiglie, in cambio di bonus su biglietti dei mezzi pubblici e su ricariche telefoniche.

Continua a leggere
85

ecomondo18 SAVE THE DATE

Si terrà giovedì 8 novembre a Rimini, nell'ambito della fiera Ecomondo, il convegno organizzato da Achab Group ed Officine Sostenibili, intitolato "L'appalto dei servizi di igiene urbana: analisi e prospettive".

Il convegno mira ad approfondire il tema dell'appalto del servizio di igiene urbana, alla luce delle recenti novità normative e del codice appalti (D.lgs. 50/2016). Saranno presentate statistiche sull'andamento delle gare sul territorio nazionale, valutandone criticità e proposte di risoluzione. Saranno approfonditi i punti di vista delle varie parti coinvolte: stazione appaltante, gestore del servizio, organismi di controllo, stakeholders.

Start: ore 10, presso la Sala Tiglio 2, padiglione A6.

Clicca qui per vedere il programma!

Continua a leggere
213

subatod

Ventuno incontri pubblici in ventuno comuni: dal fondo valle - Chatillon e Saint Vincent, alle più rinomate località sciistiche italiane Valtournenche e Ayas - passando per tutti i piccoli comuni di media valle, tutti sono stati partecipatissimi, con un numero di presenze registrate che va dalle 80 alle 300 persone!

Siamo in Valle d'Aosta e l'esperienza di queste settimane, che vede Achab supportare il Sub-ATO D e Quendoz srl nel lancio del nuovo servizio di igiene urbana, dimostra che il contatto diretto e l'approfondimento faccia a faccia sono ancora indispensabili, anche nell'epoca dei nuovi media e della partecipazione digitale.
Dal 1° novembre 2018 nei 21 Comuni delle Unités des Communes Evançon e Mont Cervin la raccolta differenziata, organizzata dal Sub-ATO D e gestita da Quendoz srl, sarà oggetto di importanti modifiche, che consentiranno la tracciabilità dei rifiuti conferiti dagli utenti ed entro il 2020, il riparto dei costi del servizio sulla base di quanto rifiuto indifferenziato prodotto, nel pieno rispetto del principio "chi inquina paga".
Tra i primi risvolti positivi sono gli aggiornamenti delle banche dati TARI, con l'emersione di nuove utenze, poichè le attrezzature possono essere consegnate alle solo agli iscritti a ruolo.

Il servizio previsto dal piano di sub-ambito prevede un'integrazione tra più sistemi organizzativi per tener conto della varietà e stagionalità delle utenze in realtà così fortemente turistiche. I contenitori per i comuni con raccolta domiciliare sono dotati di codice elettronico; i contenitori che rimangono stradali, ma ad accesso controllato, potranno essere aperti solo con le tessere. Il sistema è progettato per permettere l'associazione di ogni rifiuto all'utente che lo ha prodotto, consentendo di individuare chi non differenzia correttamente, ed arrivare ad una tariffa puntuale unica di sub-ambito.

Ciascuno svuotamento dei nuovi contenitori (nelle aree servite con raccolta porta a porta tradizionale e frazionale individuale) ed ogni conferimento stradali informatizzati (sbloccati utilizzando la nuova eco-tessera), sarà registrato ed associato alla relativa utenza. Per questo motivo i contenitori del secco residuo stradali sono dotati di una calotta volumetrica.
A fine anno, si saprà quanti svuotamenti o conferimenti sono stati effettuati.
In questo modo sarà possibile definire, per gli anni successivi, le modalità di pagamento della tariffa in base al volume dei rifiuti conferiti al servizio pubblico.
Altri aspetti di particolare interesse sono la sostituzione dei contenitori condominiali con quelli familiari per le poche, ma talvolta grandi, utenze aggregate; e ancora l'adesione ai colori definiti dalla norma UNI 11686 per i contenitori della differenziata. Con la speranza che queste scelte ci portino un giorno ad avere colori univoci almeno a livello nazionale.

A partire dal 1 Novembre oltre 40.000 utenze inizieranno un nuovo percorso verso la sostenibilità.

b2ap3_thumbnail_Riunione-Sindaci-IMG_5148.JPGb2ap3_thumbnail_issogne4.JPGb2ap3_thumbnail_issogne.JPGb2ap3_thumbnail_IMG_9649-12-09.JPGb2ap3_thumbnail_IMG_5208.JPGb2ap3_thumbnail_IMG_5170-11-10.JPGb2ap3_thumbnail_IMG_5162-3-10.JPGb2ap3_thumbnail_IMG_5132-27-09.JPGb2ap3_thumbnail_IMG_5128-26-09.JPGb2ap3_thumbnail_IMG_5127-26-09.JPGb2ap3_thumbnail_IMG_5105-20-04.JPGb2ap3_thumbnail_IMG_5028-13-09.JPGb2ap3_thumbnail_IMG_5027-13-09.JPGb2ap3_thumbnail_IMG_5019--12-09.JPGb2ap3_thumbnail_DSC_0679-PONTEY.JPGb2ap3_thumbnail_GKYX1392-14-09.JPG

Continua a leggere
178

arte laguna

Insieme per premiare l'arte sostenibile, originale e creativa questo l'obiettivo della sinergia nata tra il Premio Arte Laguna, il Consorzio Corepla (Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica) e l'Università Ca' Foscari di Venezia, attraverso il programma Ca' Foscari sostenibile.

Dal 2015 il Premio Arte Laguna ha dato vita ad una sezione speciale del concorso internazionale dedicata alla Sostenibilità e all'Arte promuovendo una sensibilizzazione del gesto artistico, della creatività, del design e in generale delle arti visive e performative nei confronti delle strategie di Riuso Riduco Riciclo. Il Premio ottiene il patrocinio morale del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Il Premio Arte Laguna attraverso l'arte ha l'obiettivo di interessare la comunità locale e internazionale ai temi della sostenibilità, nello specifico valorizzando le strategie delle RRR (Riuso, Riciclo, Riduco) con un focus sul recupero e la valorizzazione di alcuni materiali. Per il 2018 il Premio ARS: Arte Riuso e Sostenibilità si focalizzerà sulla plastica e, in particolare, sugli imballaggi prodotti in materie plastiche, con il sostegno del consorzio Corepla.

Il vincitore, che si aggiudicherà un premio di 3.000 euro, sarà scelto da un'apposita commissione di cui faranno parte oltre al Presidente di giuria del Premio Arte Laguna e curatore Igor Zanti anche l'Università Ca' Foscari e Corepla, la proclamazione ufficiale sarà in occasione dell'inaugurazione della mostra dei finalisti all'Arsenale di Venezia il 16 Marzo 2019.

Maggiori informazioni e bando di concorso sono disponibili su www.premioartelaguna.it. Guarda il video in inglese!

 

Continua a leggere