Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina ne acconsenti all'uso.

Per saperne di piu'

Chiudi
Iscriviti a questa lista tramite RSS Post sul blog taggati in Provincia di Rieti
2557
rietipanoramaLa raccolta differenziata in provincia di Rieti nel 2014 è raddoppiata passando dal 10,7 al 20,4 per cento a fronte di una media regionale del 32.
E' quanto emerge da “Il Rapporto Rifiuti Urbani - Edizione 2015” a cura dell'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale sulla produzione, raccolta differenziata, gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti di imballaggio, compreso l’import/export, a livello nazionale, regionale e provinciale.
Nello specifico dal quadro dell'Ispra emerge che nel 2014 in provincia di Rieti la Raccolta differenziata si è attestata al 20,4 per cento: su 69.868,2 tonnellate di rifiuti raccolti nel Reatino, per una media pro capite di 439,5 chilogrammi, sono 14.218,4 le tonnellate di raccolta differenziata effettuata pari a 89,4 chilogrammi pro capite.
In tutto il Lazio la Raccolta differenziata si attesta nel 2014 al 32,4 per cento rispetto al 26,5 del 2013, con la provincia di Roma che passa dal 27,7 al 33.5, quella di Frosinone dal 23,1 al 32,2 e quella di Latina dal 23 al 29,3, quella di Viterbo dal 25,9 al 33,6 e quella di Rieti dal 10,7 al 20,4.
“I dati diffusi dall'Ispra sono una notizia positiva per il nostro territorio - commenta il Presidente della Provincia di Rieti Giuseppe Rinaldi - il raddoppio della percentuale di raccolta differenziata nel 2014 è la dimostrazione che il percorso intrapreso è quello giusto. Ci rendiamo conto che la strada è ancora lunga siamo ancora molto al di sotto della media nazionale ma gli strumenti e le azioni che la Provincia, in qualità di coordinatore e di supporto ai Comuni, ha già messo in campo sono convinto ci permetteranno di colmare il gap in nel giro di brevissimo tempo. Già nel 2015 ci sono stati Comuni dove la Raccolta differenziata ha raggiunto medie ragguardevoli, mentre in altre zone grazie ai fondi regionali che abbiamo messo a disposizioni il servizio è stato avviato o sta per essere avviato e tutto ciò permetterà di avere un riscontro ancor più positivo già dalla prossima rilevazione dell'Ispra. Non va infine dimenticato quello che può davvero rappresentare l'elemento di svolta per il nostro territorio: l'avvio di Saprodir che sarà operativa già dai primi mesi del 2016. Saprodir grazie al know-how del socio privato, che sta dando dimostrazione di serietà ed efficienza anche nella nostra provincia a Cittaducale, e la contestuale realizzazione di un idoneo sistema impiantistico potrà essere in grado di raggiungere ottimi risultati nella gestione del ciclo dei rifiuti in breve tempo e divenire un'eccellenza nel panorama nazionale”.
 
Continua a leggere
2523
rieti contestDurante lo scorso anno scolastico (2014/2015) la Provincia di Rieti ha promosso un contest creativo rivolto alle scuole superiori di tutto il territorio reatino dal titolo “Chi fa la differenza?”.
 
Il contest (o concorso di idee) nasce per stimolare la creatività dei ragazzi focalizzandola su temi legati alla sostenibilità, per fornire una prova concreta di approccio al mondo del lavoro partendo da esempi concreti illustrati dai professionisti di Achab che collaborano al progetto in stretto rapporto con l’amministrazione.
Da marzo a giugno i ragazzi (singolarmente o in team di massimo 3 persone) hanno creato le loro opere e le hanno pubblicate sul sito web www.chifaladifferenza.it nelle due categorie a disposizione:
 - creazione di un format grafico che promuova fra la cittadinanza l’attenzione alla raccolta differenziata dei rifiuti, la riduzione a monte dei rifiuti, il recupero e riciclo.
- creazione di un progetto di sviluppo per un applicativo dedicato alla raccolta differenziata e al miglioramento della stessa sia in termini qualitativi che quantitativi.
Hanno partecipato in tutto 57 studenti iscritti a 6 istituti (Istituto Magistrale Elena Principessa di Napoli, I.T.E.S. Borgorose, Liceo Scientifico C. Jucci di Rieti, Liceo Artistico A. Calcagnadoro a Rieti, I.I.S. Aldo Moro, Liceo Classico Rocci): 46 ragazzi hanno elaborato 26 proposte per un format grafico, mentre in 11 hanno lavorato ai 5 progetti di sviluppo dell’applicativo.
 
Oggi è possibile votare le opere in gara attraverso il sito web www.chifaladifferenza.it. Votare le opere è facile e gratuito, è sufficiente registrarsi al sito ed esprimere la propria preferenza entro il 20 settembre.
I voti del pubblico e il giudizio di una giuria di esperti assegneranno agli autori delle opere più meritevoli i ricchi premi in palio.
- L’autore/gli autori dell’opera vincitrice assoluta riceveranno 1 computer Mac Book Pro.
- Le prime due opere classificate per categoria (oltre al vincitore assoluto) saranno premiate con 4 tablet iPad mini, per un totale di cinque premi assegnati.
 
Le opere realizzate dai ragazzi delle scuole superiori che hanno partecipato e ulteriori approfondimenti sono disponibili su www.chifaladifferenza.it
Continua a leggere
2939

logo_EcoquizQuale tipo di energia si ricava dalla crosta terrestre? Cosa è corretto fare con gli oli vegetali esausti? Cosa si intende per spostamento multimodale?
Sono giorni intensi per i ragazzi delle scuole coinvolte dal concorso “Ecoquiz: in missione per il Pianeta!” che si stanno sfidando a colpi di conoscenze ambientali sull’applicazione Ecoquiz, gioco educational sviluppato da Achab Group, con l’obiettivo di avvicinare i ragazzi a nuovi concetti in materia di rifiuti, mobilità, energia e sostenibilità ambientale.

Sono tre i concorsi attivi in queste settimane su tutto il territorio italiano, un filo verde che parte dal bacino COVAR14 di Torino, passa per tutta la Provincia di Rieti e termina a Poggiomarino in Provincia di Napoli per un totale di 39mila partite giocate solo nei primi giorni di avvio del concorso.
I ragazzi possono giocare partite singole, accumulando punti e scalando la classifica generale del proprio territorio oppure lanciare sfide con tutti gli utenti on-line per guadagnare un bonus di 100 punti e allenarsi il più possibile per vincere i fantastici premi in palio di ciascun concorso attivo.

Si può giocare ad Ecoquiz da un computer collegato ad Internet, da un tablet o da uno smartphone, scaricando l’app dagli store Google e Windows oppure collegandosi direttamente al sito www.ecoquiz.it, dove è disponibile anche un tutorial che spiega la dinamica del gioco e le modalità di registrazione.

Ecoquiz è un nuovo modo per imparare, per scoprire concetti e mettere alla prova le abilità dei nostri ragazzi. E’ un gioco che forma ed informa, perché sbagliando s’impara.

Buon divertimento ed in bocca al lupo a tutti gli studenti che sono in missione per il Pianeta!

Continua a leggere
2712

big hannaLe buone pratiche ambientali diventano un'opportunità di riscatto per i detenuti. Accade a Rieti, dove nella Casa Circondariale è stato avviato “Carcere Verde”, un progetto che punta a ridurre i rifiuti prodotti dalla struttura coinvolgendo in prima persona i detenuti e permette di ottenere importanti risparmi sia in termini economici che ambientali. Sono stati avviati anche una serie di incontri finalizzati alla sottoscrizione di un protocollo di intesa per la formazione del personale interno, la manutenzione della compostiera ed il monitoraggio con analisi dell'ammendante organico.

La tracciabilità ed analisi dell'intero ciclo potrà essere verificata da una collaborazione con il centro ENEA.  
La corretta gestione degli scarti organici alimentari, unitamente alla loro valorizzazione e reimpiego, sono la base di questo progetto rieducativo in ambito detentivo che punta a diventare un modello da estendere a livello nazionale.

Il progetto “Carcere Verde”, presentato in occasione di Ecomondo 2014 dalla Provincia di Rieti, City Net e da Achab Group, che ne hanno curato la realizzazione, prevede di trattare in loco il rifiuto organico prodotto dalla mensa carceraria - che da solo costituisce circa il 30%-40% del totale degli scarti prodotti all’interno della struttura, attraverso la trasformazione di questo rifiuto in compost.
Il metodo utilizzato per il trattamento del rifiuto organico è il cosiddetto compostaggio di comunità con sistema Aerobico, pratica che prevede l’utilizzo di una compostiera elettromeccanica Big Hanna. Si tratta di macchine che permettono di trasformare direttamente in loco lo scarto della preparazione dei pasti e gli avanzi di cibo in ottimo compost riutilizzabile. Il processo di compostaggio è naturale, senza impiego di additivi chimici ed è completamente automatizzato.

La Provincia di Rieti, prima Provincia nel Lazio, all'interno del proprio programma di prevenzione e riduzione dei rifiuti, ha acquistato e conferito alla Casa circondariale una compostiera elettromeccanica Big Hanna T120 per trattare sul posto gli scarti organici e trasformarli in compost. Una volta ottenuto il fertilizzante, questo potrà essere impiegato all’interno del carcere per la realizzazione di orti e serre, dove i detenuti avranno l'opportunità di coltivare varie tipologie di prodotti, da destinarsi al consumo interno e/o alla commercializzazione esterna di una linea di prodotti biologici da poter mettere sul mercato.

Oltre agli aspetti educativi e di coinvolgimento sociale, il compostaggio di comunità è una pratica che riserva notevoli vantaggi dal punto di vista ambientale. L’impatto ambientale del rifiuto è praticamente azzerato mentre le emissioni di CO2 equivalente, legate ai trasporti di questa tipologia di rifiuto, si riducono drasticamente, dato che il trattamento avviene sul posto e non prevede trasporti a distanza: si stima che per ogni tonnellata di materiale compostato sul posto, si ottenga un risparmio in emissioni di CO2 equivalente in atmosfera, pari a 461 kg. (fonte fronteverde.net).
 Ma i vantaggi non si fermano qui. Attraverso questo progetto, l’amministrazione penitenziaria potrà avere la possibilità di beneficiare di importanti sconti e/o riduzione sulla tariffa rifiuti grazie all’auto-compostaggio del rifiuto organico. Un ulteriore vantaggio offerto da questo sistema è infine legato alla sicurezza della Struttura Penitenziaria che deriva dalla riduzione degli accessi da parte di personale esterno ed automezzi per il servizio di raccolta dei rifiuti.

 

Continua a leggere
3100

chi fa ladifferenza

Creatività dei nostri ragazzi cercasi. E' questo il filo conduttore del nuovo progetto che la Provincia di Rieti lancierà nelle prossime settimane negli Istituti Superiori del suo territorio. Superando un approccio più tradizionale all'educazione ambientale, sarà promosso un vero e proprio concorso di idee dal titolo: “Chi fa la differenza?”
Il contest, elaborato e sviluppato in collaborazione da Achab Group, nasce per stimolare i ragazzi sui temi legati alla sostenibilità e alla raccolta differenziata si presenta come una gara on-line a colpi di creatività. Gli autori, da soli oppure in team, potranno dedicarsi a due tipi di opere: l'ideazione di un format grafico a tema sostenibilità oppure lo sviluppo di un progetto di applicativo dedicato alla raccolta differenziata.
La scelta di queste due categorie è strettamente connessa all'opportunità di far cimentare i ragazzi in un progetto che integri le competenze che stanno maturando nel percorso formativo con la loro fantasia e capacità di sintesi.
Il sito www.chifaladifferenza.it è la piattaforma on-line su cui si giocherà la sfida. E' qui, infatti, che gli autori potranno pubblicare la loro opera e farla votare il più possibile per aggiudicarsi gli importanti premi in palio: 4 Ipad mini e un Mac Book Pro per il vincitore assoluto. Il punteggio del pubblico tramite votazione on-line sarà un fattore importante ma sarà determinante anche il voto della giuria tecnica, composta da esperti nel settore, che andrà a sommarsi ai voti ottenuti sul web.
Il contest ha anche un altro importante obiettivo: fornire ai ragazzi degli Istituti superiori una prova concreta di abilità richieste dal mondo del lavoro, che saranno illustrate in due lezioni plenarie tenute da un art director e da un project manager, grazie alla collaborazione di professionisti del settore della comunicazione ambientale.
Se pensiamo che i numeri del rapporto Green Italy 2014 parlano di 341mila imprese che investono ed assumo nel settore dell'eco-tecnologia, ci rendiamo conto di quanto sia importante attivare e sostenere gli stimoli al cambiamento degli stili vita attivando interconnessioni fra scuola, famiglie, istituzioni e mondo delle imprese.

Continua a leggere
2741

 

Schermata 2014-10-09 alle 09.51.11

La Provincia di Rieti si candida ad essere un punto di riferimento in materia di miglioramento delle performance di raccolta differenziata grazie ad una serie di azioni messe in campo dall'Amministrazione Provinciale che, nell'incontro del 25 settembre scorso “Prospettive e sviluppo della raccolta differenziata in provincia di Rieti”, sono state presentate ai circa 80 presenti tra sindaci, amministratori e tecnici in rappresentanza di 50 Comuni.

I
n riferimento ad una percentuale media di raccolta differenziata su scala provinciale senza dubbio migliorabile, sono però stati raggiunti risultati di eccellenza in alcune parti del territorio, grazie alle azioni, alcune delle quali di approccio innovativo, già messe in campo. Come nel caso del progetto con il carcere per installare una compostiera collettiva Big Hanna che vedrà coinvolti i 500 utenti, tra detenuti e operatori, della struttura. Proprio di compostiere di prossimità e compostaggio di comunità ha parlato Fabio Musmeci dell'Enea che ha sottolineato come queste pratiche abbiano notevole successo nei piccoli Comuni ma che si possono replicare nelle città utilizzando come perimetro di applicazione i quartieri. In Provincia di Rieti, anche l'Istituto professionale per l'Agricoltura di Cittaducale “Strampelli” ha attivato un'interessante esperienza di compostaggio mediante la costruzione di una compostiera fai da te” e nel successivo utilizzo del compost prodotto.


L'educazione alla sostenibilità è per altro elemento centrale dell'azione messa in campo dalla Provincia stessa. All'incontro ha partecipato Paolo Silingardi di Achab Group, società che cura la comunicazione ambientale per le buone pratiche in materia di gestione dei rifiuti.


Silingardi ha annunciato le varie iniziative per la sensibilizzazione di studenti che a breve saranno avviate: gli Ecobox didattici per le scuole primarie, il contest creativo “Chi fa la differenza” per le scuole secondarie e Ecoquiz un gioco on line su ambiente rifiuti, energia e sostenibilità destinato a un pubblico giovane e non solo.
'architetto Tonino Cicconetti, Responsabile del servizio della Provincia di Rieti, ha poi fatto il punto sul programma dei finanziamenti e sullo stato di attuazione degli Ecocentri provinciali.
La raccolta differenziata in provincia di Rieti è pronta ad accelerare e far divenire il territorio reatino un punto di riferimento a livello di nazionale grazie alle azioni messe in campo dall'Amministrazione provinciale e che oggi, seppur con qualche leggero ritardo, iniziano a dare i primi importanti frutti concreti.

Continua a leggere
3194

La Provincia incontra i rappresentati delle amministrazioni locali 

 

EcoboxRieti

Il 25 settembre p.v. alle ore 10.00 presso la Sala consiliare della Provincia di Rieti in via Salaria 3 a Rieti si terrà l'incontro “Prospettive e sviluppo della raccolta differenziata in Provincia di Rieti”. All’incontro, organizzato dall'Amministrazione provinciale di Rieti, sono stati invitati i Sindaci dei Comuni, i Presidenti delle Unioni di Comuni e delle Comunità Montane.
Questo momento sarà l’occasione per per aggiornare e informare tutte le amministrazioni locali interessate sullo stato dell'arte e le azioni da intraprendere in materia di avvio e potenziamento della Raccolta Differenziata dei rifiuti solidi urbani del territorio.
Durante i lavori saranno illustrati i principali strumenti che la Provincia ha messo a disposizione dei Comuni e le azioni di sensibilizzazione sulla materia indirizzate a cittadini e imprese.
Sarà anche l'occasione per illustrare il quadro dei finanziamenti e dei contributi che a breve potranno essere erogati.

Sono stati invitati l’On. F. Melilli, gli Ass.ri regionali F. Refrigeri (Ambiente) e M. Civita (Rifiuti), il Consigliere regionale D. Mitolo.

Questo il programma dell’iniziativa:
• Illustrazione delle Linee guida per il compostaggio domestico;
• Relazione sul Compostaggio domestico: l’esperienza della scuola Agricoltura di Rieti;
• Presentazione del Manuale valorizzazione acqua da rubinetto (e fontanelle leggere);
• Consegna attestati del Corso per tecnici comunali sulle filiere del recupero;
• Illustrazione del Sistema informatizzato di programmazione, elaborazione, verifica e monitoraggio: Osservatorio provinciale RD, sistema web-gis, il Rifiutologo;
• Presentazione delle azioni di attuazione con le scuole del Piano di comunicazione a cura di Achab Group;
• Illustrazione del programma dei finanziamenti, dello stato di attuazione degli Ecocentri provinciali e presentazione delle esperienze dei Comuni che hanno avviato il servizio di RD “Porta a porta”
• Relazione sull'aggiudicazione definitiva gara socio privato società S.A.PRO.DI.R.;
• Presentazione dei nuovi finanziamenti D.G.R. 547 del 05/08/2014 e della riapertura bando D.G.R. 406/ 2012.

Continua a leggere