Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina ne acconsenti all'uso.

Per saperne di piu'

Chiudi
Iscriviti a questa lista tramite RSS Post sul blog taggati in Lombardia
293

cesano boscone

Piccoli pirati di Cesano Boscone... attenti! Sono venuto qui da voi, per ben due mattinate, girando scuole dell'infanzia e scuole primarie non tanto per farvi partecipare ad una gara che premierà la classe e la scuola che collezioneranno più tessere completate con timbri raccolti alla Piattaforma Ecologica al 30 aprile 2018, ma per farvi capire che in ogni viaggio c'è sempre un'isola (o proprio una piattaforma) da raggiungere.

Ed allora nel nostro viaggio nel mondo della raccolta differenziata non dobbiamo mai scordarci che esiste un posto che è sempre casa nostra, la nostra Itaca: la Piattaforma Ecologica (o il Centro di Raccolta o l'Ecocentro... chiamatelo come volete ma chiamatelo tanto) pronto ad accogliere tutti quei rifiuti che non possiamo buttare con il normale sistema di raccolta, domiciliare o stradale che sia. Con innumerevoli vantaggi per il Comune e per l'ambiente, per il recupero di quei rifiuti che troppo spesso finiscono nei cassonetti o nei sacchi del secco. O addirittura (e qui mi si spezza il cuore) finiscono abbandonati sul territorio, con conseguenze a carico di tutti!

Quindi, grazie al Comune di Cesano Boscone (ed in collaborazione con la Cooperativa Orso Blu), voi piccoli pirati (ed i vostri genitori) conoscerete ancor meglio la vostra (e anche un po' mia...) piattaforma dove potrete portare ad esempio RAEE, ferrosi, batterie, ingombranti, palle di cannone, gambe di legno, occhi di vetro ... forse sto esagerando. Ma portate, recuperate, raccogliete tutto, il mondo non ne può più di sprechi e sporcizia. Io sono qui per farvi capire quanto è importante la piattaforma e diffonderne l'utilizzo!

E allora... rileggete bene il regolamento e ricordate, a Maggio verranno premiati i migliori. E i migliori siete sempre voi, piccoli bucanieri miei, che con il vostro spirito ambientalista innato insegnate ai grandi come conferire i rifiuti.

Ma adesso vado, salgo di nuovo sulla nave, come ben sapete Capitan Eco è a disposizione di tutti per arruolare altri pirati in tutta Italia! Buone visite alla piattaforma, Cesano Boscone!

 

Continua a leggere
1680
C-EcoRescaldina
 
Lo sapevo! Lo sapevo che qui a Rescaldina e Rescalda (a proposito, grazie ai ragazzi ho imparato: Rescaldina è il comune da 14 mila abitanti circa e Rescalda una frazione) i piccoli pirati non mi avrebbero deluso!
 
Che folla! Che risultati! Grazie al Comune e San Germano Derichebourg che mi hanno dato la possibilità di navigare sull’Olona, lasciare la nave e venire a lanciare il concorso delle Ecopagelle a marzo e a premiare i vincitori mercoledì 7 giugno! Che bravi questi piccoli pirati: hanno intervistato 2.800 adulti sulla raccolta differenziata (il 20% degli abitanti!) e gli hanno dato un giudizio. Gli hanno insegnato a correggere alcuni errori che facevano nella separazione dei rifiuti in modo da fargli usare correttamente i nuovi sacchi dell'indifferenziato col chip… cosa potrei chiedere di più? Sono stati così intraprendenti che per premiare questi giovanissimi difensori dell'ambiente sono intervenuti anche l'Ammiraglio Daniel Schiesaro (meglio noto come l'Assessore all'Ambiente del Comune di Rescaldina) e il mio mozzo personale.
 
Hanno vinto tutti, ma una citazione di merito la devo fare alle prime tre classificate della primaria Dante Alighieri di Rescaldina (2^A, 2^D e 4^D, hanno lottato fino all’ultima ecopagella!) e alle prime tre della primaria Manzoni di Rescalda (5^B, 4^A, 3^A) con la 5^B che ha ottenuto il punteggio assoluto migliore di tutto il comune, ovvero più di 9 interviste ad adulti per alunno!
 
Ma adesso è ora di andare, mi attendono in altre scuole, in altre parti di Italia. Grazie anche ai Dirigenti e agli insegnanti senza i quali questi successi non sarebbero possibili. E’ un lavoro duro quello del pirata riciclone, ma attenzione… un giorno o l’altro potrei arruolare i bambini del vostro comune. Acqua in bocca, pirati!
 
Continua a leggere
1280

coinger valle

Si è concluso venerdì scorso, 13 gennaio, in collaborazione con Achab Group e l'Associazione Etica Sviluppo Ambiente Adriano Olivetti, il tour del Professor Luciano Valle, docente di Etica all'Università di Farmacia a Pavia, presso alcuni Istituti Comprensivi dei comuni serviti da Coinger (siamo in provincia di Varese) ovvero Cavaria con Premezzo, Solbiate Arno e Castiglione Olona.

Tali appuntamenti, consistenti in 5 momenti di formazione gratuita sul tema "Etica Ambientale", sono stati rivolti agli insegnanti delle scuole dell'obbligo dei 26 comuni serviti da Coinger, nell'ambito del nuovo progetto di educazione ambientale "A scuola con Coinger".

Filosofo, teologo, autore di numerosi testi sul tema, oltre che docente universitario e presidente del Centro di Etica Ambientale di Bergamo, il Professor Luciano Valle con il suo carisma e il suo approccio frontale ha intrattenuto e aperto le menti dei numerosi insegnanti accorsi in tutti gli appuntamenti, ponendoli di fronte alle nuove sfide dell'insegnamento stesso, proponendo nuovi modelli di interpretazione dell'educazione in genere e di relazione tra uomo e ambiente. Sicuramente un approccio diverso, di livello differente rispetto alle usuali proposte nell'ambito di progetti di educazione ambientale e molto apprezzato dai docenti, con il tema Etica Ambientale che non può che suscitare interesse e riflessioni per chi, nella società odierna, riveste l'importante ruolo di educatore.

I 5 incontri, infine, sono stati l'occasione per illustrare ai docenti il nuovo progetto educativo (a cura di Achab Group) per l'anno 2017, che consiste, in sintesi, nell'offerta di 22 lezioni/laboratori in classe a tema rifiuti e sostenibilità in genere tra cui scegliere, visite ai centri di raccolta di Besnate o Brunello e, soprattutto, grande novità per il territorio, la possibilità per le classi (sia primarie che secondarie di primo grado) di sfidarsi con Ecogame, il gioco on-line a domande personalizzate per il territorio su rifiuti e altre tematiche ambientali.

Clicca qui per tutte le informazioni sul progetto "A scuola con Coinger" e per scoprire il catalogo dell'offerta formativa ed il sito internet di progetto.

Continua a leggere
1475
rescaldina 2
 
L’Amministrazione Comunale di Rescaldina (14 mila abitanti circa, in provincia di Milano) si è sempre impegnata per un costante miglioramento degli standard ambientali del proprio comune. In aggiunta alle numerose iniziative già realizzate, quindi (ed in collaborazione con San Germano Derichebourg) avvierà dal 1° febbario 2017 la fase di sperimentazione del nuovo sistema per la raccolta puntuale del rifiuto indifferenziato, un metodo che punta ad assicurare più controllo dei conferimenti e quindi più attenzione nella raccolta differenziata da parte dei cittadini.
 
“Considerando i risultati di comuni vicini tra i quali Saronno o Nerviano - puntualizza l’Assessore all’Igiene Urbana Daniel Schiesaro - e facendo leva su un trend che vede Rescaldina già aumentare i propri risultati di raccolta differenziata dal 52% del 2009 fino al 58% dell'ultimo anno, vogliamo intraprendere questo ulteriore passo verso il miglioramento del nostro ambiente”.
 
Il nuovo sistema ha previsto la consegna (il periodo per il ritiro scade proprio in questi giorni) a tutte le utenze di sacchi speciali dotati di chip che permetterà di “misurare” la quantità di rifiuti indifferenziati prodotta da ciascuna utenza.
La dotazione (gratuita) è tarata sul numero di componenti della famiglia in modo che sia sufficiente per il secco indifferenziato che viene mediamente prodotto e, in caso di esaurimento anticipato della fornitura, essa potrà essere integrata con rotoli da 13 sacchi al costo di 10 euro l’uno.
L’obiettivo di questa scelta, in linea con la strategia “Rifiuti Zero”, che anche per Rescaldina prevede l’adesione ad un sistema che porti i rifiuti secchi abitante/anno a meno di 75kg, è quello di incentivare la raccolta differenziata domestica e ridurre, appunto, i rifiuti indifferenziati destinati all’incenerimento. Anche qui il trend del comune è in positivo: dai 140 kg/ab/anno del 2009 si è passati ai 105 kg/ab/anno del 2015.
 
La raccolta puntuale dei rifiuti indifferenziati permetterà di diminuire i costi di smaltimento e conseguentemente di ridurre la “Tassa Rifiuti” ai cittadini. Tassa Rifiuti che nella successiva fase di introduzione della tariffa puntuale, quindi, consentirà di premiare coloro che produrranno meno rifiuti, differenziando di più e meglio.
 
Sono in corso infine gli eventi pubblici di spiegazione alla cittadinanza, l’ultimo il 20 Gennaio 2017 presso l’Auditorium Comunale.
 
Continua a leggere
1675
pensa differente A4
 
I 32 comuni della Convenzione di Sesto Calende (in collaborazione con i gestori dei servizi Econord, Aspem, Iseda e Tramonto Antonio srl) continuano nelle attività di implementazione e miglioramento dei servizi in vista dell’obiettivo di aumento delle percentuali di raccolta differenziata sul territorio nonché di implementazione sperimentale di nuovi sistemi di raccolta dei rifiuti con misurazione degli stessi.
 
A tal proposito, è partita con le prime serate pubbliche di presentazione, la nuova campagna “PENSA DIFFERENTE” (in collaborazione con Achab Group) volta ad accompagnare i cittadini di 13 comuni (Bardello, Bregano, Besozzo, Cocquio Trevisago, Ispra, Leggiuno, Malgesso, Mercallo, Ranco, Sesto Calende, Somma Lombardo, Taino, Vergiate) al passaggio alla misurazione della raccolta della frazione indifferenziata (“secco”) dal 1° Gennaio 2017. 
 
Dal 3 ottobre, e fino a fine anno, nei 13 comuni quindi sono partite le consegne a domicilio a tutte le utenze dei nuovi sacchi del secco dotati di RFID (Radio Frequency Identification) preannunciate da comunicazioni in ogni comune sulle modalità di consegna e di ritiro per i non presenti a casa. I nuovi sacchi, una volta consegnati, verranno associati alla singola utenza e, tramite rilevamento elettronico, i gestori della raccolta potranno così sapere in tempo reale quanti rifiuti secchi vengono prodotti dalle singole utenze. I sacchi, anche se ricevuti prima della fine dell’anno, dovranno essere utilizzati dal 01/01/2017.
 
Oltre alla nuova fornitura per il secco verranno anche consegnati i sacchi per la raccolta “imballaggi in plastica”, i sacchi compostabili per l’umido, un pieghevole informativo della nuova raccolta del secco, il nuovo contenitore blu per la carta e, molto importante, il calendario di raccolta 2017, in una veste grafica rinnovata rispetto agli anni precedenti. 
Ma non finisce qui: é appena stato stampato anche l’aggiornatissimo “Dizionario dei rifiuti” che verrà anche esso distribuito su tutto il territorio della Convenzione.
Le stesse consegne (e le relative serate pubbliche di presentazione) sono già state avviate negli altri 19 comuni, ovviamente ad eccezione dei sacchi per la frazione secca che in questi comuni non sono dotati di RFID.
 
Sempre attivi infine anche il gazebo itinerante e la infobike della Convenzione, i quali, da Giugno ad oggi hanno girato per ben 26 dei 32 comuni portando con sè informazioni e materiali per tutti i cittadini residenti e per i visitatori del territorio.
 
La Convenzione dei Comuni di Sesto Calende è sempre molto attiva su web e social: il sito (in costruzione) è www.convenzionerifiutisesto.it, mentre sono funzionanti e attivissimi il canale Facebook ed il canale Twitter.
 
Continua a leggere
2203
stranieri
 
I 32 comuni della Convenzione di Sesto Calende (in collaborazione con i gestori dei servizi Econord, Aspem, Iseda e Tramonto Antonio srl) lanciano una nuova e massiccia campagna di comunicazione con l’obiettivo di migliorare la percentuale di raccolta differenziata in tutti i comuni coinvolti e presentare il nuovo servizio di raccolta rifiuti per il periodo 2016-2020.
 
I primi interventi, già iniziati a Maggio, mireranno a far raggiungere ai comuni non ancora in linea il minimo di Legge del 65%, mentre per quelli che lo hanno superato l’obiettivo sarà migliorare la percentuale di raccolta differenziata raggiunta. Per tutti i comuni inoltre ulteriore obiettivo è migliorare la qualità delle raccolte e ridurre i rifiuti. 
 
A tal proposito tutti i residenti dei 32 comuni stanno ricevendo in primis una comunicazione che li inviterà a perfezionare il proprio modo di differenziare, preannunciando poi importanti novità:
* a partire dal 1°Luglio non verranno più raccolti i sacchi contenenti materiali non conformi e su di essi verrà lasciata apposita comunicazione;
* è stato attivato un servizio a pagamento per il ritiro e lo smaltimento dell’amianto fino a 50 m2, con preventivo gratuito e prezzi convenzionati;
* inoltre vi sarà la possibilità di poter dare il proprio contributo, per far parte di un gruppo di cittadini attivamente coinvolti nelle attività di comunicazione e promozione e la possibilità di ricevere una newsletter periodica;
 
Le azioni previste per questi mesi di bella stagione sono molte e mirate: a partire dal mese di Giugno e per tutta l’estate si assisterà ad un vero e proprio festival di gazebo informativi che toccherà tutti i comuni, impreziosito, nelle zone a maggior afflusso turistico come ad esempio le spiagge, da una colorata infobike che distribuirà materiali informativi anche nelle principali lingue straniere. Già partiti i primi eventi a Vergiate e Brebbia!
 
E la Convenzione Rifiuti Sesto è anche su Facebook e Twitter!
 
Queste sono solo le prime di tante iniziative che poi sfocieranno nell’autunno in altri interventi mirati per turisti, scuole, grandi utenze commerciali, attività di ricezione turistica e in importanti novità anche per la modalità di raccolta e tassazione di alcuni comuni. Ma non anticipiamo nulla…
 
Continua a leggere
1508

24 maggio

Le scuole finiscono o stanno per finire e non potevo mancare io… il pirata ecologico, il terrore dei bucanieri zozzoni, l’unico e inimitabile Capitan Eco a chiudere l’anno scegliendo la Lombardia ed Assago, precisamente la scuola primaria Giovanni Falcone.

In collaborazione con il gestore della raccolta San Germano Derichebourg ed il Comune, mi sono introdotto furtivamente nella scuola di Assago organizzando una grande festa finale per premiare le classi vincenti del concorso “L’ecopagella di Capitan Eco”.

La classe che più di tutte ha intervistato e valutato adulti sul tema raccolta differenziata è stata la 3^A, la quale ha raccolto ben 14 ecopagelle ad alunno! Ma cosa succede? La 3^ A non c’è… è in gita! Corpo di mille torte… Devo lasciare il premio in classe… guardate il video!

Ma sono stati bravi tutti questi pirati assaghesi, anche la 4^D e la 4^A rispettivamente seconda e terza classificata. E saluto tutti, le maestre, la Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo Margherita Hack Vilella, l’Assessore Burgazzi, così gentili e brave/i nell’indicarmi la giusta strada al cuore di questi meravigliosi bambini!

Perchè il futuro sono loro e senza di loro la mia missione di riciclare tutto quello che è possibile per mantenere i mari puliti non potrebbe avere successo. Alla prossima avventura!

Il vostro amico, Capitan Eco

Continua a leggere
1795
rifiuti in circolo CEMSi terrà a Milano, venerdì 29 aprile, dalle ore 9.00 alle 13.30, allo Spazio Oberdan di Viale Vittorio Veneto 2 (Sala Merini) a Milano, il Convegno organizzato da Cem Ambiente Spa di Cavenago dal titolo: RIFIUTI IN CIRCOLO. Verso la tariffa puntuale – Educazione, efficienza e sostenibilità nella gestione del ciclo dei rifiuti.
 
Durante l’evento Cem Ambiente presenterà il progetto sperimentale e innovativo di raccolta differenziata Ecuo Sacco, finalizzato a migliorare la qualità dei rifiuti differenziati, responsabilizzando sempre più il cittadino. Il beneficio sarà sia ambientale che economico (secondo il principio “si paga in base a quanto rifiuto si produce”).
Grazie a Ecuo Sacco, i Comuni Cem che hanno avviato la sperimentazione hanno diminuito la produzione di secco del 66%, a favore delle altre frazioni di rifiuto (vetro, multipak, carta, umido).
 
La giornata sarà anche occasione di confronto tra esperienze virtuose nella gestione dei rifiuti, dall'applicazione della tariffa puntuale alle campagne per la qualità della raccolta differenziata. Oltre agli interventi relativi al territorio gestito direttamente da Cem Ambiente quindi saranno raccontate le esperienze, tra gli altri, del Consiglio di Bacino Priula, si parlerà di situazione giuridica con l’Avvocato Maurizio Lovisetti e si potranno ascoltare le parole del Direttore Generale CONAI, Walter Facciotto e del Presidente di Legambiente Lombardia, Barbara Meggetto.
 
Continua a leggere
1657

cem2

“La differenza la fanno le persone. Il riciclo C’èm”. È questo lo slogan della nuova campagna di comunicazione di Cem Ambiente Spa (in collaborazione con Achab Group), società che gestisce l'igiene urbana in 59 comuni dell'area milanese e Monza e Brianza, che è da poco partita con affissioni in tutti i comuni gestiti.

Ben 1.500 poster affissi su tutto il territorio di Cem Ambiente, oltre a 70mila cartoline distribuite in Comune e nelle scuole per ricordare a tutti l’impegno della società in tema di raccolta dei rifiuti e la sua volontà di avvicinarsi sempre di più e sensibilizzare sempre meglio i cittadini, che sono i veri protagonisti della raccolta differenziata.

 

“Da oltre 40 anni la nostra società – spiega Virginio Pedrazzi, Amministratore unico di Cem Ambiente – lavora con i Comuni per una raccolta differenziata di qualità che garantisca riduzione, riciclo, riuso dei rifiuti. Oggi vogliamo fare un passo in più e crescere ancora rivolgendoci direttamente ai cittadini, sempre attraverso i nostri Comuni, per mandare un messaggio univoco sulla presenza di Cem sul territorio e sull’importanza di raccogliere i rifiuti in modo corretto, puntando sempre di più alla qualità della raccolta domestica”.

La campagna di Cem Ambiente “La differenza la fanno le persone. Il riciclo C’èm”, fa seguito al lancio di numerose altre iniziative parallele, rivolte ad ogni tipologia di target e si inserisce in un contesto di comunicazione molto più ampio in cui la società è impegnata da anni.

 

Continua a leggere
2172
COMUNI RICICLONI lombardia-201501Mantova è la più riciclona della Lombardia. Nell’edizione regionale 2015 di “Comuni Ricicloni”, il prestigioso rapporto sull’Italia della raccolta differenziata, stilato da Legambiente e dal Ministero dell’Ambiente, si conferma la posizione della provincia di Mantova sul gradino più alto del podio. Un successo firmato principalmente da Mantova Ambiente, la società del Gruppo Tea che gestisce il servizio di igiene ambientale nella maggior parte dei comuni mantovani.
 
Da più di 10 anni Mantova Ambiente è in prima linea per “convertire” alla raccolta domiciliare la provincia di Mantova: un territorio complesso, composto da tante e, di frequente, piccole amministrazioni comunali (appena 6.000 abitanti a comune di media, spesso ulteriormente distribuiti in innumerevoli quanto minuscole frazioni e località). 
Alla fine i risultati sono arrivati e più delle parole contano i numeri. Sono 62 su 69 i comuni mantovani premiati come “ricicloni”, con almeno il 65% di raccolta differenziata (ma la media è 77%); tra questi ci sono ben 22 comuni “rifiuti free”, dove la quantità procapite di rifiuto non riciclabile prodotto è così scarsa da essere considerata marginale.
 
Mantova si dimostra, così, l’unica provincia lombarda ad aver centrato l’obiettivo di legge del 65% di raccolta differenziata e trascina la sua regione nella parte alta della classifica: la Lombardia è, infatti, la quinta regione più riciclona d’Italia, dopo Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e Marche.
 
Scarica qui l'edizione regionale dei Comuni Ricicloni Lombardia
 
 
 
Continua a leggere
2243
ecocorti“Finalmente posso buttare anche i farmaci scaduti, le lampadine, le pile e gli oli vegetali comodamente sotto casa!!” si sente dire ad Assago, comune di 9 mila abitanti alle porte di Milano.
E’ partito infatti da poco “Eco-Corti”, il nuovo progetto lanciato dal Comune in collaborazione con San Germano Derichebourg (ed in sinergia con Achab Group) il quale vede alcuni condomini pilota ospitare nuove raccolte differenziate domiciliari (oltre a quelle standard di servizio) di rifiuti che solitamente devono essere tenuti in casa e poi conferiti presso il Centro di Raccolta e che, però, purtroppo, troppo spesso finiscono nell’indifferenziato o negli scarichi.
Pertanto, i residenti dei condomini di Via Matteotti 2, 16 e 13-15-17 e di via Buoninsegna 1 e 9, (413 famiglie e circa 1.000 abitanti in totale) potranno conferire comodamente e nei propri spazi condominiali le pile e le batterie di uso comune , le lampadine (quelle a scarica), i farmaci scaduti  e gli oli vegetali.
 
Il progetto (di matrice LIFE, promosso dall’Unione Europea) ha già avuto sviluppi in altre località e stabili della Provincia di Milano e si pone l’obiettivo di creare all’interno del “mondo condominio” una gestione delle risorse migliori ed una maggior consapevolezza del risparmio delle stesse da parte degli abitanti, stimolando ragionamenti e soluzioni smart per i consumi collettivi dell’edificio condiviso.
“Abbiamo programmato con entusiasmo questi interventi - dice l’Assessore all'Ambiente Burgazzi - e devo ringraziare la grande disponibilità e collaborazione dei cittadini che hanno accettato di provare questo nuovo passo in avanti da parte di Assago verso un ulteriore miglioramento della raccolta differenziata, ma più in generale verso un maggior risparmio di risorse e di nuove soluzioni smart per la vita urbana. L’idea è di sperimentare nuove strade e vedere che risultati portano: se otterremo risultati importanti nell’intercettazione di questi rifiuti non escludiamo di poter allargare il discorso anche ad altri condomini sul territorio cittadino”.
 
A fine Settembre il Comune e San Germano, grazie anche alla collaborazione di Amministratori e inquilini, hanno organizzato 5 diversi momenti di informazione (e di distribuzione delle tanichette per la raccolta oli vegetali) in ognuno dei condomini. 
Per saperne di più su Eco Corti www.life-ecocourts.it e www.comune.assago.mi.it
Continua a leggere
2207
formatArriva dalla Lombardia e più precisamente dalla Provincia di Varese, Comune di Malnate, circa 17 mila abitanti, un esempio virtuoso di gestione dei rifiuti e di premialità per i cittadini che differenziano.
 
Colazione, manicure, e pizza gratuiti per chi realizza, e lo dimostra, gesti virtuosi per la propria città; e poi ancora acquisti agevolati per rimettere a posto la casa, viaggiare o addirittura acquistare gioielli e molto altro. 
E’ così che si presenta il progetto Ecopunti (malnate.ecopunti.it) per i cittadini locali che vedono premiati i loro comportamenti sostenibili (conferimenti alla Piattaforma Ecologica o prelievo oggetti al rinnovato Centro del Riuso, partecipazione ad associazioni di solidarietà, donazioni di sangue, mobilità sostenibile, risparmio energetico) con l’accreditamento di Ecopunti da trasformare in Ecosconti spendibili nei circa 40 negozi (di ogni tipo e con offerte davvero interessanti) aderenti al circuito. Gli Ecosconti (ogni 200 Ecopunti uno sconto) possono essere stampati direttamente alla Piattaforma Ecologica in via dei Tre Corsi o comodamente da casa dal sito malnate.ecopunti.it 
 
E non è solo questo: con l’introduzione della “tariffa puntuale” infatti (grazie a sacchi neri con microchip per l’indifferenziato) il comune alle porte di Varese è infatti passato da un 55% di raccolta differenziata del 2012 ad un roboante 72% nel 2014.
Un aumento vertiginoso nei numeri che consente quindi all’Amministrazione di poter accumulare un forte risparmio (circa 500 mila euro, da sommare ai 300 mila dell’anno precedente) che verrà “spalmato” sulle “bollette” dei cittadini con una riduzione della parte fissa della tariffa di circa il 25%. A ciò si aggiungano gli sconti già ottenuti sulla parte variabile, legati al numero delle esposizioni dei sacchi neri nel corso di un anno: insomma, un cittadino di Malnate potrebbe vedersi ridurre il costo della TARI anche del 30-35%!
 
Per approfondire l’esperienza di Malnate clicca qui
 
Continua a leggere
2326

MantovambienteCR2015Grande successo della provincia di Mantova nell’edizione 2015 di Comuni Ricicloni, l’evento promosso da Legambiente e patrocinato dal Ministero dell’Ambiente che premia i comuni più virtuosi nella gestione dei rifiuti.

La città di Mantova è il primo capoluogo in Lombardia per raccolta differenziata mentre il comune di San Giovanni del Dosso vince nella categoria “comuni lombardi sotto ai 10.000 abitanti”. In classifica anche altri 55 comuni della provincia mantovana, 24 dei quali entrano in graduatoria come comuni “rifiuti free” perché non producono più di 75 kg di rifiuti per abitante all’anno.

Un riconoscimento importante per la gestione di Mantova Ambiente – Gruppo Tea che da anni porta avanti con costanza l’attivazione di sistemi di raccolta domiciliare, sempre studiati a partire dalle esigenze di ogni territorio. Nei comuni mantovani di solito si utilizza un servizio porta a porta con sacchi e bidoni ma nella città di Mantova si è sperimentato con grande successo anche la raccolta con sacchi a perdere dotati di tag RFID.

Alla base del successo anche la particolare cura che viene riservata alla relazione con i cittadini: per ogni attivazione di servizio, Mantova Ambiente realizza campagne di comunicazione integrata che comprendono anche info-point, serate informative e progetti di educazione ambientale nelle scuole.

Per informazioni: http://www.mantovaambiente.it/

Continua a leggere
2984

AssagoE’ affidata alle fotografie di simpatici animaletti composti da rifiuti riciclati la nuova campagna informativa DAL RICICLO NUOVA VITA lanciata dal Comune di Assago, in collaborazione con il nuovo gestore del servizio San Germano - Gruppo Derichebourg e in sinergia con Achab Group.
La campagna rappresenta la prima fase di un piano quadriennale di interventi specifici mirati al miglioramento della raccolta differenziata in città.

La prima azione importante messa in campo è la  consegna presso tutte le cassette postali delle utenze di Assago, di un pratico pieghevole informativo contenente tutte le informazioni necessarie su come separare i rifiuti in modo corretto oltre che gli orari della Piattaforma Ecologica tutti i riferimenti e contatti per risolvere ogni dubbio o trovare risposte alle proprie esigenze quando ci si deve disfare di qualcosa.

Vogliamo ringraziare tutti i cittadini per l’impegno profuso ed allo stesso tempo esortarli a continuare su questa strada - commenta l’Assessore all’Ambiente Burgazzi - nel 2013 avevamo superato il 45% di raccolta differenziata ed adesso, con l’impegno dell’Amministrazione e il miglioramento del servizio di raccolta introdotto, puntiamo a migliorare ancora”.


Oltre al pieghevole, in questa prima fase di lancio, verranno distribuiti e affissi sul territorio locandine e manifesti, in modo da dare spazio e visibilità maggiore ai messaggi veicolati.
In un’ottica di grande importanza che quest’Amministrazione riserva al tema ambientale ed alla raccolta differenziata in particolar modo - conclude l’Assessore - cercheremo dunque di fornire tutte le adeguate informazioni in modo sempre più puntuale, per favorire da parte dei cittadini le corrette pratiche di separazione dei rifiuti e favorire una gestione di essi il più ottimizzata possibile”. 

Ed allora, in attesa delle prossime novità e delle prossime campagne, buona raccolta differenziata a tutti!

 

Continua a leggere
2157

Schermata 2015-02-04 alle 15.13.33I ragazzi della scuola primaria di Solbiate sono in missione: devono recuperare quante più possibili ecomonete del Tesoro di Capitan Eco per salvare il pianeta dai pirati “zozzoni”.
Quello che sembra il riassunto di una storia fantastica è in realtà il cuore del concorso in atto nel comune comasco in queste settimane. La campagna di comunicazione “Il tesoro di Capitan Eco”, promossa da Achab Group e Consorzio Concerto (rete nazionale Achab Group), infatti coinvolge attivamente le scuole in un meccanismo in cui saranno i più piccoli, facendosi promotori della raccolta differenziata, a sensibilizzare e guidare gli adulti indirizzando così l'intera comunità ad intraprendere e mantenere la strada dello sviluppo sostenibile. Come?

Capitan Eco, il pirata paladino del riciclo, incontrerà gli alunni delle classi coinvolte nel concorso, distribuirà a ciascun alunno l’opuscolo a fumetti che racconta la sua storia.

Tutte le classi custodiranno un prezioso salvadanaio in coccio da conservare in aula. Nel salvadanaio si dovranno raccogliere le ecomonete che sono in  distribuzione presso la Piattaforma Ecologica Comunale in cambio di rifiuti provenienti dalle famiglie e secondo le regole del gioco indicate nel pieghevole che è stato consegnato ai ragazzi.

La classe che avrà recuperato più ecomonete sarà quella che ha recuperato la parte più grande del tesoro e meriterà un premio, consegnato da Capitan Eco in persona!

Se non abitate a Solbiate potete contattare direttamente Capitan Eco perchè arrivi anche nella vostra città ma sopratutto fare attenzione ad ogni piccolo gesto di cura per il nostro ambiente, il vero tesoro da salvare.

Continua a leggere