Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina ne acconsenti all'uso.

Per saperne di piu'

Chiudi
Iscriviti a questa lista tramite RSS Post sul blog taggati in Porta a porta
237

disco orario Genova

L'arte della grafica è quanto di più stimolante e sorprendente possa accompagnare una campagna di comunicazione e di sensibilizzazione. Misurare l'obiettivo, centrare il messaggio, mirare al target e... fuoco di colori, lettere e immagini!

Liberare una spiccata creatività, selezionare tra centinaia che frullano in testa l'idea giusta con tinte e toni azzeccati... ma non solo. La scelta del "vestito" effettuata qualche tempo fa da AMIU Genova per l'avvio della raccolta "porta a porta" in alcuni quartieri del capoluogo ligure (stilista Achab Group) è stata concepita anche per poter essere declinabile su vari strumenti e canali di comunicazione.
Così oltre ai tradizionali materiali cartacei di servizio (lettere, pieghevoli informativi, calendari di raccolta) si è potuto costruire, grazie alla scelta del layout identificativo della campagna, anche un breve e simpatico video esplicativo in motion graphic.

Ma per capire quanto sia determinante e impattante anche "l'abito" e non solo la struttura dello strumento ricordiamo un particolarissimo gadget voluto da Amiu per i cittadini: il disco orario della raccolta differenziata, un originale materiale in cartoncino, dotato anche di magnete (per essere posizionato ad esempio sul frigorifero) da far ruotare per scoprire giorni di raccolta e regole relative a tutte le tipologie di rifiuto!
Libertà di ideare e necessità di informazioni corrette dunque si possono sposare alla perfezione, aggiungeteci un pizzico di voglia di osare e il risultato è garantito!

Continua a leggere
427

pap sansalvario

È ufficialmente partita la campagna di Amiat Gruppo Iren (in collaborazione con Achab Group, partner storico dell'azienda torinese) per l'attivazione del servizio di raccolta differenziata domiciliare "porta a porta" in una parte del quartiere San Salvario di Torino.(Guarda il video della conferenza stampa di presentazione!)

Grazie anche al contributo economico della Città Metropolitana di Torino, il "porta a porta" infatti verrà esteso all'area tra corso Marconi e corso Bramante - Parco Valentino compreso - aggiungendo circa 26 mila torinesi agli oltre 435 mila già serviti da questo sistema di raccolta. Più nel dettaglio, l'estensione del "porta a porta" in San Salvario interesserà circa 13.500 famiglie, 1.000 uffici e 1.250 utenze non domestiche, ma il progetto della "nuova spinta" non si fermerà qui. Nel 2018 infatti si prevede di estendere il "porta a porta" anche ai quartieri di Borgo Rossini-Vanchiglietta e Santa Rita per un totale di altri 42 mila abitanti coinvolti.

L'iniziativa è volta da un lato all'aumento della percentuale di raccolta differenziata nel quartiere, così da rafforzare ulteriormente i risultati complessivi della Città di Torino, dall'altro ad accrescere il grado di consapevolezza ambientale, in particolare sul tema rifiuti, di tutti i cittadini residenti nella zona.
"Siamo convinti di poter raggiungere l'ambizioso obiettivo di incrementare la raccolta differenziata fino a raggiungere la quota del 65% entro il 2020, obiettivo indicato dall'Unione europea - spiega l'assessore all'Ambiente della Città di Torino, Alberto Unia - Per far questo, è necessario investire sulla raccolta "porta a porta": in questi giorni si parte da San Salvario, entro l'anno saranno coinvolti altri due quartieri, Santa Rita e Vanchiglietta-Borgo Rossini. E stiamo lavorando per estendere tale servizio in tutta la città entro il 2020. La raccolta differenziata è un obiettivo di civiltà, oltre che di natura economica. Permette di reimmettere nel ciclo produttivo materiali destinati altrimenti al macero, generando lavoro e nuove risorse, ma soprattutto genera e diffonde una cittadinanza consapevole, una modo di vivere la città in cui tutti si sentono elementi attivi e partecipi della cura del territorio e del benessere globale".

L'attivazione del servizio, come da meccanismo pluriennale collaudatissimo, viaggerà parallelamente e in stretta correlazione con le attività di comunicazione collegate. In questi giorni, quindi, tutte le utenze interessate – domestiche, commerciali o produttive - riceveranno nella cassetta postale, a cura degli incaricati Amiat, materiale informativo dedicato.
A seguire, dal 18 settembre a fine novembre, operatori autorizzati e muniti di apposito documento e pettorina di riconoscimento consegneranno casa per casa lo "starter kit", composto da una biopattumiera, sacchetti compostabili per la raccolta dell'organico, sacchi per gli imballaggi in plastica, calendario dei passaggi settimanali e materiale informativo sul nuovo sistema di raccolta. Al fine di favorire la popolazione straniera residente nell'area, parte di questo materiale sarà inoltre disponibile in cinque lingue differenti.
Nel caso in cui l'utente non fosse presente durante il passaggio, troverà al suo rientro un avviso cartaceo con il quale potrà recarsi a ritirare personalmente il kit, dal 16 ottobre al 19 dicembre, tutti i giovedì e venerdì dalle 16.30 alle 20.30 e sabato dalle 9.00 alle 13.00, presso il punto info-distributivo allestito nella Sala Consiliare della Circoscrizione VIII, in via Campana 32/a.
Il 13 e 14 gennaio 2018, infine, per facilitare anche i residenti attigui a corso Bramante, verrà organizzato un altro punto info-distributivo presso la Casa del Quartiere "Barrito" di via Tepice 23/c.

In concomitanza con l'attività informativa verso utenti e attività non domestiche, a partire da ottobre, Amiat inizierà anche a consegnare i cassonetti previsti per la raccolta differenziata domiciliare, che verranno posizionati negli appositi spazi interni dei condomini, già individuati durante la precedente fase di progettazione.
Una volta sistemati, i contenitori potranno essere utilizzati dal giorno successivo alla consegna, seguendo le regole fornite dai materiali informativi e quanto indicato dal proprio amministratore di condominio. I cassonetti stradali potranno ancora essere utilizzati sino al momento della loro rimozione, che avverrà gradualmente e sarà comunque segnalata tramite apposita locandina.
La campagna di coinvolgimento prevede, inoltre, altre azioni di comunicazione/informazione fra le quali una piccola mostra itinerante sul tema "riciclo" che sarà ospitata presso i punti di maggior afflusso del territorio.
Ma non solo. Da oggi è attiva anche la pagina Facebook "Porta a Porta San Salvario", dove saranno disponibili, per tutti i cittadini interessati, informazioni e aggiornamenti sulle diverse zone di attivazione del quartiere.
"Con l'attivazione di questa area di San Salvario – dice Gianluca Riu, Amministratore Delegato di Amiat - riprende l'estensione della raccolta porta a porta verso le zone centrali e semicentrali della città. Siamo fiduciosi che grazie anche alle future attivazioni di Borgo Rossini-Vanchiglietta e Santa Rita, previste per l'anno 2018, la percentuale di raccolta differenziata di Torino possa segnare un'interessante crescita che ci auguriamo sia accompagnata da un ulteriore miglioramento qualitativo di quanto raccolto nei quartieri dove è già presente il servizio porta a porta". 

 

 

Continua a leggere
964
colleferroRUM
 
L’avvio del servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti è in ogni Comune un momento di potenziale conflitto da prevenire ed evitare attraverso un piano serio e professionale di informazione e coinvolgimento. Laddove esistono comunità di stranieri consistenti, l’amministrazione deve fare i conti con la necessità di estendere comunicazione e partecipazione anche ai cittadini stranieri che in alcuni casi non padroneggiano completamente la lingua italiana, prevedendo strumenti informativi multilingua. E’ il caso del Comune di Colleferro, Roma, 21.500 abitanti. 
 
L’amministrazione comunale ha incaricato Achab Group di progettare e svolgere una campagna di coinvolgimento e informazione di tutta la cittadinanza in vista dell’avvio delle raccolte domiciliari, avvenuto nelle scorse settimane. A seguito di un’accurata analisi , che ha evidenziato la presenza di almeno 600 persone di nazionalità rumena sul territorio, è stato predisposto e diffuso un pieghevole informativo contenente le istruzioni per la raccolta differenziata proprio in lingua rumena, redatto con il supporto di professionisti madrelingua. 
Sono interventi mirati ed efficaci come questo a fare la differenza nella riuscita di un progetto articolato, soprattutto incentivando un clima di collaborazione e dialogo, ossia un contesto ideale per veicolare i contenuti motivazionali e informativi necessari al cambio del sistema di raccolta.
Questo strumento corona il progetto di comunicazione integrato proposto da Achab Group, che da settimane sta supportando la cittadinanza di Colleferro nella messa a regime del sistema porta a porta, attraverso una serie di 9 incontri pubblici e 12 punti informativi che hanno visto la partecipazione diretta di moltissimi cittadini, oltre a opuscoli, calendari, app informativa, manifesti e locandine che hanno tappezzato la città della Valle del Sacco.
Continua a leggere
1141
visita a domicilio
 
Nelle scorse settimane i nostri operatori hanno effettuato centinaia di sopralluoghi sul territorio del Comune di Civitavecchia, nell’ambito dell’incarico per la campagna informativa di avvio della raccolta domiciliare dei rifiuti
 
I rilievi territoriali hanno coinvolto in particolare condomini ed utenze non domestiche, riportando una fotografia dello scenario indispensabile per determinare le volumetrie necessarie, e quindi la quantità e tipologia dei contenitori necessari per il servizio di raccolta differenziata. 
 
Durante i sopralluoghi gli operatori, dotati di pettorina e badge identificativo, hanno verificato in modo puntuale la corrispondenza tra i dati a disposizione del comune ed il reale numero di utenze, nonché gli spazi a disposizione di ciascun condominio per il posizionamento dei nuovi contenitori. Il rilievo è stato organizzato seguendo le indicazioni progettuali che prevedono la suddivisione in 6 step di attivazione del servizio. 
 
A seguito dell’attività svolta saranno via via attivati i nuovi servizi nei vari quartieri, coinvolgendo la cittadinanza in un percorso informativo mirato ai diversi target che prevede tra l’altro una serie di incontri di concertazione e formazione con gli stakeholder, un mailing informativo, incontri pubblici e punti informativi sul territorio, affissioni, un sito web ed una app dedicate, uno sportello informativo e un numero verde.
 
 
Continua a leggere
1492
vasto 75
 
A Vasto Marina nelle prime settimane di attivazione del servizio “porta a porta” si è raggiunto il 75% di raccolta differenziata. Con questo risultato l’intera città di Vasto (41.000 abitanti con punte di 100.000 nel periodo estivo) si sta attestando al 60% con la raccolta porta a porta estesa a tutto il territorio comunale.
 
"Un bel balzo in avanti, visto che nello stesso periodo dell’anno precedente ci si attestava intorno al 45%. Sono così sottratti allo smaltimento in discarica, in sole due settimane oltre 124 tonnellate di rifiuti indifferenziati, rispetto agli stessi giorni del 2015".
I dati sono stati illustrati a Palazzo di Città, nel corso di una conferenza stampa, dal sindaco Francesco Menna, dal vice sindaco e assessore all’Ambiente Paola Cianci, dall’amministratore delegato della società di gestione Pulchra Ambiente Paola Vitelli, e dal responsabile dell’area tecnica di Pulchra Davide Fanelli.
Sia il primo cittadino che l’assessore hanno parlato di “scommessa vinta grazie alla grande campagna di sensibilizzazione e, soprattutto, senza alcun aggravio di costi per i cittadini. Un risultato oltre ogni aspettativa, visto che l’obiettivo di legge è del 65% - hanno aggiunto - Ottima la risposta da parte degli esercizi commerciali, alberghi e lidi, sia in termini di collaborazione che di qualità dei rifiuti conferiti”.
 
Sui tempi dell’inizio del servizio, oggetto di recenti polemiche, Fanelli ha spiegato che “è necessario dire che sarebbe stato tecnicamente sbagliato iniziare in un periodo diverso, quando a Vasto Marina le abitazioni sono vuote, o quasi. Non ci sarebbe stata sensibilizzazione, con un danno notevole per tutti”. “Con la raccolta differenziata porta a porta a Vasto Marina è stata lanciata una sfida, quella della salvaguardia dell’ambiente e del riciclo dei materiali. Un passo in avanti culturale e di sensibilità ambientale, quindi, verso la riduzione dei rifiuti indifferenziati da smaltire in discarica. La tutela dell’ambiente, oltre che un obbligo di legge, è un valore universale, prioritario rispetto alle strumentali lamentele di qualcuno”, ha aggiunto Fanelli.
 
Con l’avvio del porta a porta a Vasto Marina questo servizio si è ormai esteso a tutta la città. Il personale di Pulchra è costantemente impegnato a intervenire in situazioni di criticità che, seppur fastidiose, sono limitate rispetto alle attese. In particolare si auspica di regolarizzare i conferimenti di alcuni condomini indisciplinati e, da parte della Polizia Municipale, fermare gli abbandoni dei rifiuti lungo le strade da parte di chi si ostina a non differenziare.
 
Dal 15 Luglio sono attivi anche due Ecopunti temporanei, aperti e presidiati da un operatore nelle ore pomeridiane a disposizione dei turisti e dei non residenti. Da qualche giorno è stato messo in funzione nel parcheggio di Lungomare Cordella l’Ecopunto informatizzato, al centro di Vasto Marina, utilizzabile per carta, plastica, vetro, previa identificazione con tessera sanitaria. Dalla prossima settimana sarà attivato anche un ulteriore ritiro di rifiuti pomeridiano per esercizi commerciali. Sono stati attivati lo spazzamento pomeridiano e il lavaggio delle strade. Infine è stato annunciato che dal mese di settembre saranno adottate nuove iniziative per migliorare la raccolta differenziata anche a Vasto paese.
 
Pulchra ha già attivato un sistema di controllo e monitoraggio della qualità dei rifiuti conferiti, mentre è in corso con il Comando di Polizia Municipale un coordinamento per interventi da parte degli agenti. Inoltre, prosegue incessante l’attività di comunicazione e sensibilizzazione coordinata da Achab Med. Oltre 3.000 kit domestici sono stati consegnati dai facilitatori messi in campo da Pulchra, che proseguiranno per tutta la stagione per intercettare anche le brevi presenze di turisti. Con l’iniziativa “Estate con Capitan Eco” proseguono gli appuntamenti a tema di animazione in spiaggia, il 23 e 24 luglio.
Si intensifica, infine, anche la campagna informativa che prevede, tra l’altro, la novità della info-bike di Pulchra Ambiente SpA. Si tratta di una bicicletta pubblicitaria che, condotta dai facilitatori territoriali, percorrerà le strade di Vasto Marina informando i residenti e turisti sulle corrette modalità di separazione dei rifiuti.
Continua a leggere
1542

notes-monteflavio

Nelle prossime settimane nei Comuni di Monteflavio, Montorio, Moricone e Nerola (RM) ci sarà una grande novità nella raccolta dei rifiuti: gli scarti alimentari e organici, la carta, il cartone e il cartone per bevande, gli imballaggi in plastica e metallo, i contenitori in vetro, i rifiuti non riciclabili saranno raccolti con la modalità del servizio Porta a Porta (a domicilio). Questo tipo di servizio, comunemente definito “raccolta differenziata spinta”, porterà diversi importanti vantaggi:

  • aumento della raccolta differenziata, con il conseguente recupero di materiali e risorse che possono essere riutilizzati;
  • riduzione di rifiuto non riciclabile che finisce in discarica;
  • contenimento dei costi di smaltimento del rifiuto in discarica che, altrimenti, aumenterebbero continuamente;
  • produzione, a partire dai rifiuti organici, di compost di qualità, un fertilizzante naturale per l’agricoltura.

Per illustrare alla cittadinanza il nuovo sistema di raccolta porta a porta, in aprile e maggio Achab ha realizzato una serie di incontri pubblici e punti informativi, durante i quali sono state fornite tutte le informazioni sul nuovo metodo di raccolta dei rifiuti. Gli incontri sono stati molto seguiti, a testimoniare la sensibilità della cittadinanza rispetto ai temi ambientali.
A breve sarà disponibile anche RIAPP: l’applicazione per smartphone, tablet e pc dedicata alla raccolta differenziata nei Comuni di Monteflavio, Montorio, Moricone e Nerola. Con RIapp sarà possibile consultare:

  • il calendario giornaliero dei servizi di raccolta porta a porta per le diverse tipologie di rifiuti;
  • il dizionario dei rifiuti, per scoprire dove gettarli correttamente;
  • visualizzare tutte le informazioni sui Centri di Raccolta Comunali (Isole Ecologiche)

e altre informazioni utili. L’applicazione gratuita sarà consultabile come webapp direttamente dal sito www.riapp.it.

Continua a leggere
1944

VELLETRI.jpg

 

La chiusura di un grande progetto. Da Aprile, infatti, il servizio di raccolta differenziata porta a porta a Velletri, comune di 53 mila abitanti della Città Metropolitana di Roma, si estende a tutto il territorio comunale, fagocitando anche l’ultima zona ancora esclusa. Il Comune di Velletri, in team con Volsca Ambiente, gestore del servizio, ha provveduto a lanciare una puntuale campagna informativa illustrando i vantaggi globali ed integrati della conclusione di un progetto partito 4 anni fa, e che ha visto, a tappe, assimilare tutte le zone della città. Con il coinvolgimento di tutti i veliterni nel meccanismo del porta a porta anche nella città laziale si potranno godere i benefici ambientali derivanti dal produrre meno rifiuti da destinare allo smaltimento, dal recuperare materiali riciclabili e dal destinare il proprio rifiuto umido ad impianti industriali di compostaggio. Ad esempio, grazie alla collaborazione dei cittadini nel mese di Marzo 2016 per la prima volta i rifiuti non riciclabili destinati in discarica sono scesi sotto le 1.000 tonnellate (precisamente 971.580 kg) corrispondenti al 43% in meno rispetto al mese di Marzo 2015 (1.704.300 kg)!

Per illustrare ai residenti ancora “esclusi” il nuovo sistema sono stati organizzati alcuni incontri pubblici e dei punti informativi itineranti, nel corso dei quali Amministrazione Comunale e tecnici specializzati hanno erogato spiegazioni dettagliate sulle modalità di differenziazione e conferimento dei rifiuti, rispondendo alle sempre numerose domande dei cittadini, promuovendo altresì le azioni da svolgere in modo corretto..

Intanto continua l’attività di lotta ad uno dei fenomeni più antipatici a livello nazionale ovvero l’abbandono dei rifiuti sul territorio. Il personale incaricato, di concerto con tecnici Volsca, sta infatti cercando di individuare i responsabili a partire dai sacchi abbandonati impunemente e, in caso positivo, procedendo con le relative sanzioni.

Insomma, a Velletri si chiude con il porta a porta, ma il tema e le attività legate alla gestione corretta dei rifiuti (ad esempio si stanno ancora installando ulteriori cestini stradali per aumentare il decoro urbano) continueranno costantemente nella quotidianità.

 

Continua a leggere
1511

Schermata_2016-03-24_alle_11.23.27.png

La corsa verso l’uniformità di servizio di raccolta rifiuti sta procedendo senza sosta nel comune di Prato.

 

ASM infatti si prepara per concludere il piano che porterà entro la fine del 2016 ad avere tutto il territorio comunale coperto dalla raccolta “porta a porta”. Si tratta di un dato importante, Prato, seconda città toscana per numero di abitanti, vedrà sparire gli ultimi cassonetti stradali, salvo la campana verde per il conferimento del vetro, in tutto il comune e quindi nell’intera provincia.

 

In questi giorni si sta procedendo alla consegna dei contenitori nella prima delle 4 zone previste dalle attivazioni 2016 che porteranno così al completamento della città e alla chiusura del cerchio.

 

ASM, oltre alle attivazioni del nuovo sistema, guarda avanti anche rivedendo e aggiornando i servizi presso le zone già servite da raccolta domiciliare: dopo aver introdotto lo scorso anno le campane per la raccolta monomateriale del vetro, come disposto nella Delibera della Regione Toscana n° 1049 del 6/12/2010, nelle zone a nord e ad est della città, si propone adesso di portare la stessa raccolta a tutte le attività di ristorazione del centro storico di Prato.

 

In quella specifica area la raccolta “porta a porta” è cominciata ormai da molti anni, primo passo dei tanti che ASM ha fatto verso tale direzione nel comune di Prato. Le utenze commerciali coinvolte verranno adeguatamente informate.

 

Continua a leggere
1755

pontinia_news.jpg

Il Comune di Pontinia (LT) sta attivando in questi mesi la raccolta porta a porta su alcune zone del territorio comunale, suddiviso in 5 “step” di attivazione. L’attivazione di ogni zona prevede la distribuzione di materiale informativo di dettaglio, affissioni e una serie di incontri pubblici e punti informativi con lo scopo di spiegare le regole della raccolta domiciliare dei rifiuti, e motivare tutte le utenze a fare correttamente il proprio dovere.
Affinché un programma di raccolta differenziata abbia successo, l’adesione dei cittadini, e in generale di tutte le utenze di “produttori” di rifiuti alle quali il programma si rivolge, è fondamentale, la raccolta domiciliare è il tipico esempio di servizio alla cui realizzazione concorrono in maniera determinante tutti coloro ai quali il servizio stesso è rivolto ed erogato. Questo significa che i cittadini e le diverse categorie coinvolte hanno bisogno di essere corresponsabilizzati, sensibilizzati, mobilitati.
Non si tratta soltanto di far passare delle informazioni, di rispettare obblighi istituzionali o di legge, ma di ottenere che i cittadini, da semplici utenti di un servizio, ne divengano protagonisti attivi: allora è chiaro che la comunicazione non riveste un carattere puramente tattico, strumentale, ma diviene una fondamentale componente di una strategia d’impresa.
La comunicazione relativa alla raccolta domiciliare non può e non deve operare in maniera episodica, casuale, ma deve porsi come un essenziale atto di gestione, perfettamente integrato rispetto alle altre modalità di comunicazione dell’azienda o dell’ente, e perfettamente integrato con le strategie specifiche in tema di raccolta differenziata.
La comunicazione deve essere impostata secondo logiche che privilegiano la chiarezza, la continuità, l’efficacia relativa, in un’ottica di medio lungo periodo.
Grazie all’impegno dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Pontinia e della multiservizi comunale Tra.Sco. Pontinia s.r.l., supportati da Achab Group per la campagna di sensibilizzazione, la cittadinanza ha recepito positivamente il cambiamento e i risultati di raccolta sono positivi.

Continua a leggere
2166
ecocorti“Finalmente posso buttare anche i farmaci scaduti, le lampadine, le pile e gli oli vegetali comodamente sotto casa!!” si sente dire ad Assago, comune di 9 mila abitanti alle porte di Milano.
E’ partito infatti da poco “Eco-Corti”, il nuovo progetto lanciato dal Comune in collaborazione con San Germano Derichebourg (ed in sinergia con Achab Group) il quale vede alcuni condomini pilota ospitare nuove raccolte differenziate domiciliari (oltre a quelle standard di servizio) di rifiuti che solitamente devono essere tenuti in casa e poi conferiti presso il Centro di Raccolta e che, però, purtroppo, troppo spesso finiscono nell’indifferenziato o negli scarichi.
Pertanto, i residenti dei condomini di Via Matteotti 2, 16 e 13-15-17 e di via Buoninsegna 1 e 9, (413 famiglie e circa 1.000 abitanti in totale) potranno conferire comodamente e nei propri spazi condominiali le pile e le batterie di uso comune , le lampadine (quelle a scarica), i farmaci scaduti  e gli oli vegetali.
 
Il progetto (di matrice LIFE, promosso dall’Unione Europea) ha già avuto sviluppi in altre località e stabili della Provincia di Milano e si pone l’obiettivo di creare all’interno del “mondo condominio” una gestione delle risorse migliori ed una maggior consapevolezza del risparmio delle stesse da parte degli abitanti, stimolando ragionamenti e soluzioni smart per i consumi collettivi dell’edificio condiviso.
“Abbiamo programmato con entusiasmo questi interventi - dice l’Assessore all'Ambiente Burgazzi - e devo ringraziare la grande disponibilità e collaborazione dei cittadini che hanno accettato di provare questo nuovo passo in avanti da parte di Assago verso un ulteriore miglioramento della raccolta differenziata, ma più in generale verso un maggior risparmio di risorse e di nuove soluzioni smart per la vita urbana. L’idea è di sperimentare nuove strade e vedere che risultati portano: se otterremo risultati importanti nell’intercettazione di questi rifiuti non escludiamo di poter allargare il discorso anche ad altri condomini sul territorio cittadino”.
 
A fine Settembre il Comune e San Germano, grazie anche alla collaborazione di Amministratori e inquilini, hanno organizzato 5 diversi momenti di informazione (e di distribuzione delle tanichette per la raccolta oli vegetali) in ognuno dei condomini. 
Per saperne di più su Eco Corti www.life-ecocourts.it e www.comune.assago.mi.it
Continua a leggere
2176
CISANOE’ un momento di grande fermento a Savona (e dintorni) per la raccolta differenziata. ATA Savona, infatti, azienda che gestisce il servizio in città e in altri comuni della Provincia, sta puntando sulla sensibilizzazione dei cittadini e su cambiamenti nei sistemi di raccolta per ottenere maggiori risultati.
 
Le azioni intraprese da alcuni mesi riguardano dunque la Città di Savona che dopo aver visto completare la progettazione e realizzazione dei nuovi punti di prossimità sull’intera area urbana, sta procedendo all’introduzione della raccolta stradale dell’organico nei quartieri cittadini.
 
In Comuni di diversa dimensione, come Cisano sul Neva (2.000 abitanti circa vicino ad Albenga più presenza di seconde case) invece, quest’estate, si è provveduto al passaggio alla raccolta porta a porta, riservando ai cittadini numerosi momenti e canali di informazione, comprese alcune iniziative didattiche presso la scuola primaria. I primi risultati sono davvero notevoli: il piccolo comune ha già sfondato il muro del 70% di raccolta differenziata, andando ben oltre il 65% programmato come obiettivo.
 
Infine, proprio in questi giorni, un’altra grande campagna è in corso, con l’attivazione alla raccolta domiciliare di altri 3 comuni della Provincia che vogliono seguire le orme di Cisano sul Neva: Calizzano, Bardineto e Murialdo, più di 3 mila abitanti in tutto con forte presenza di seconde case di non residenti. Le famiglie stanno accorrendo numerose alle serate pubbliche ed ai momenti di distribuzione dei materiali nei mercati e grande è l’interesse suscitato dal cambiamento. A dimostrazione che il coinvolgimento dei cittadini è il modo migliore per intraprendere strade di gestione diverse dei nostri rifiuti e raggiungere gli obiettivi che le norme ci impongono.
 
Continua a leggere
2470
pap pratoL’attività di ASM Prato, relativa all’attivazione del territorio gestito alla raccolta differenziata porta a porta è continua e costante. Dopo aver introdotto al nuovo sistema tutti i comuni della provincia di Prato, l'estensione della raccolta porta a porta si sta concentrando proprio nel capoluogo, dove sono già stati “battezzati” al nuovo corso circa 120.000 abitanti, e dove saranno aggiunti poi, entro dicembre 2016, tutti i restanti 70 mila della città
 
Sta infatti prendendo il via la nuova attivazione relativa alla macroarea di Ciliani, che conta circa 4.300 famiglie per 11 mila abitanti. In questi giorni ASM, in collaborazione con Achab Group, sta distribuendo i nuovi kit per la raccolta differenziata, il calendario dei ritiri e i depliant informativi su come si differenziano i rifiuti.
 
Dopo la pausa estiva riprenderanno i lavori per trasformare in domiciliare l’attuale sistema stradale anche nelle macroaree di Campaccio e di Mezzana entro il 2015. Sono previste inoltre tra marzo e dicembre 2016 le attivazioni delle restanti macroaree Zarini, Soccorso, San Paolo, Macrolotto 0 e Galcianese
 
Un sistema di raccolta dei rifiuti unificato, oltre ad evidenti vantaggi in termini di ottimizzazione ed omogeinizzazione dei servizi, consentirà di ottenere un aumento dei numeri per la raccolta differenziata: infatti, su tutte le aree già attive la media si attesta attorno al 70%!
 
Per tutte le info sul sistema porta a porta a Prato e provincia clicca qui!
Continua a leggere
2417

Attivato il "porta a porta" sull'intero Comune

QuarrataDopo un mailing capillare dedicato sia alle famiglie che alle utenze non domestiche, una campagna di visibilità sul territorio, 11 incontri pubblici con la popolazione e una fase di distribuzione dei nuovi contenitori (tutte attività svolte in collaborazione Achab Group), è arrivato per i 25.000 abitanti della Città di Quarrata il nuovo sistema di raccolta domiciliare organizzato con contenitori riservati a ciascuna utenza.

Il nuovo sistema si configura come strumento fondamentale per raggiungere gli obiettivi minimi fissati dalla programmazione interprovinciale, ovvero il 65 % di raccolta differenziata dei rifiuti urbani entro il 31 dicembre 2015 e come servizio che faciliti il compito differenziare i rifiuti in rapporto alla morfologia del territorio, alla densità di popolazione ed alle differenti tipologie di utenze presenti (domestiche, commerciali e di servizio, produttive) mantenendo un equilibrio economico tra i costi ed i ricavi nel rispetto dei piani finanziari, obiettivi questi condivisi anche da CIS l'azienda che effettua il servizio di raccolta.

Le raccolte domiciliari sono state attivate per tutte le frazioni merceologiche: frazione organica, multimateriale leggero plastica - lattine - cartoni per bevande, vetro, carta-cartone e, infine, residuo secco non riciclabile.

Tutte le istruzioni per effettuare correttamente la raccolta differenziata sono stata comunicate agli utenti tramite un ricco carnet di materiali informativi, per ulterio dubbi o chiarimenti è comunque possibile rivolgersi all'azienda CIS Tel. 0573 4431 info@cis.pt.it.

 

 

 

Continua a leggere
2616

Primi step di attivazione nel quartiere Crocetta

sfondo

A Torino, lo start up della raccolta differenziata porta a porta, curato da Amiat in collaborazione con Achab Group, si arricchisce di nuovi strumenti e modalità. Per la nuova porzione di città che nei prossimi mesi cambierà sistema di raccolta dei rifiuti, infatti, sono stati creati un pagina Facebook ed un profilo Twitter dal nome Ricicrocetta. I due nuovi canali puntano a massimizzare il coinvolgimento dei cittadini e saranno costantemente aggiornati su novità e comunicazioni per i residenti nel quartiere coinvolto. Ad esempio, è stato annunciato nei giorni scorsi il numero delle zone di raccolta in cui sarà diviso il quartiere ed è stata resa pubblica la mappa della zona che sarà coinvolta nei prossimi mesi. La tradizionale campagna informativa sarà comunque elemento essenziale del processo e nelle prossime settimane le famiglie saranno contattate direttamente da operatori autorizzati per illustare le nuove modalità di raccolta.

Continua a leggere
2567

La sinergia Achab Group, Comuni e Provincia attiva già su 17 Comuni

Nell’ottica di un miglioramento significativo e costante delle performance di raccolta differenziata in Provincia di Roma, proseguono le attivazioni di sistemi di raccolta porta a porta, sulla spinta dell’amministrazioni locali e provinciali ed in collaborazione con Achab Group.
Frascati, Ciampino, Palestrina, Santa Marinella e molti altri Comuni compongono il quadro che ha condotto, ad oggi, oltre 250.000 abitanti a processi di start up della raccolta differenziata porta a porta attivati da questa sinergia.

Manif ALBANO LAZIALE 5 01Sostenuti concretamente dai finanziamenti provinciali a disposizione, i Comuni si sono impegnati in progetti complessi curati dal punto di vista della progettazione tecnica, della distribuzione dei nuovi contenitori e delle campagne di comunicazione per la cittadinanza con azioni di contatto diretto, come la realizzazione di più di cento incontri pubblici e cento punti informativi con la popolazione.
In alcuni contesti, come ad esempio a Santa Marinella, anche l’ingente comparto turistico, inteso come utenze e come attività ricettive, è stato coinvolto direttamente per massimizzare il coinvolgimento di tutti i target e, conseguentemente, i risultati di raccolta differenziata.
Un processo che ha certamente il suo elemento di successo anche nell’attiva partecipazione dei cittadini alle iniziative e nel loro impegno quotidiano.

Continua a leggere
3332

Con Lupo Alberto parte l’estensione della raccolta a tutta la Città

b2ap3_thumbnail_ASM_Prato.jpgASM Prato ha una esperienza consolidata nei servizi porta a porta, avviati negli ultimi 3 anni su tutti ci Comuni della Provincia di Prato e su parte della città. Il confronto tra i due sistemi, stradale e porta a porta, su due bacini significativi, di circa 140.000 abitanti ognuno, ha convinto il territorio e l’azienda ha fare una scelta precisa.
La scelta è stata pianificare l’estensione del servizio porta a porta con un programma di lavoro che, in due anni, porterà all’eliminazione dei cassonetti stradali su tutta la Provincia di Prato. Achab Group curerà tutta la fase di contatto con l’utenza, distribuzione dei kit, educazione e informazione, contatti con le utenze non domestiche e visite ai condomini. La campagna informativa prevederà anche mailing, incontri pubblici e azioni didattiche nelle scuole. Storico partner nella comunicazione di ambientale di Prato è Silver, che con Lupo Alberto, Marta e Enrico la Talpa sono testimonial del progetto e protagonisti di una efficace serie di vignette ambientali.

 

 

Continua a leggere
2412

Torino e Amiat estendono il servizio al quartiere Crocetta e al Politecnico

Il percorso di attivazione della raccolta porta a porta a Torino non si ferma, dallinizio del prossimo anno infatti coinvolgerà anche il quartiere Crocetta ed il Politecnico di Torino. La collaudata sinergia tecnica, organizzativa e comunicativa attivata fra Amiat e Achab Group riparte, a seguito della gara di affidamento per i servizi di comunicazione a supporto dello start up per questa zona della città
Dal 2003 ad oggi il passaggio da una raccolta differenziata stradale ad una di tipo domiciliare ha già coinvolto a Torino circa 410.000 abitanti, ovvero quasi metà dell’intero territorio metropolitano della Città con uno schema che ha privilegiato in prima istanza l’anello periferico per avvicinarsi poi progressivamente alle zone centrali. Attualmente la performance media della Città si colloca sul 43% di raccolta differenziata con punte oltre al 60% nelle zone in cui è stata già attivata la raccolta porta a porta. Il quartiere Crocetta, di prossima attivazione, è abitato da circa 40.000 cittadini con un’ampia presenza di utenze non domestiche per la sua vocazione commerciale e, soprattutto, ospita uno dei due poli universitari della città: il Politecnico di Torino che da solo conta circa 32.000 utenze fra studenti e personale interno. La comunicazione prevederà un intervento comunicativo personalizzato per questa grande struttura costruito anche in relazione alla componente internazionale degli utenti presenti in qualità di studenti o personale docente.
Le famiglie saranno coinvolte attraverso collaudate ed efficaci modalità di distribuzione degli starter kit e saranno supportati, insieme agli altri attori coinvolti quali utenze commerciali ed amministratori di condominio, per effettuare una corretta raccolta differenziata dei rifiuti e partecipare così al processo di rafforzamento degli standard ambientali e di sostenibilità per l’intera città.

Continua a leggere