Iscriviti e ricevi le nostre news sulla sostenibilità.
Nella sezione Notizie Sostenibili puoi scoprire i nostri progetti e ascoltare le esperienze di chi ha scelto di lavorare con Achab Group.
Guarda nella sezione Approfondimenti Sostenibili per saperne di più sul tema della sostenibilità e i nostri consigli su come applicarla.
Compila il form per iscriverti alla nostra newsletter NoteS e restare aggiornato sulla sostenibilità.

Iscriviti!


Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l’iscrizione

 

Privacy Policy

4 Febbraio 2020

In bolletta si conta! Altri due comuni del Consorzio CISA Ciriè passano alla TARI puntuale

Prosegue la collaborazione di Achab Group con il Consorzio Cisa di Ciriè e SIA srl, nella campagna di comunicazione per il passaggio alla tariffazione puntuale dei rifiuti nei Comuni di Ciriè e San Francesco al Campo, destinata a cittadini e utenze commerciali dei comuni serviti dal consorzio.

Già dall’inizio di gennaio 2018 alcuni Comuni del Consorzio CISA erano passati al sistema di tariffazione puntuale; ora se ne sono aggiunti altri, per un totale di oltre quarantamila abitanti gestiti da questa nuova modalità.  Il modello è costituito dalla raccolta porta a porta su 5 frazioni, misurazione del volume svuotato su RUR e FORSU, applicazione della componente variabile in base, almeno per ora, al solo volume di RUR svuotato, con numero minimo di svuotamenti. I risultati raggiunti dai primi Comuni interessati, seppur con variazioni tra gli uni e gli altri, hanno portato ad una riduzione media del rifiuto indifferenziato, conferito all’inceneritore del Gerbido, di oltre il 30%. Ancor più significativo è il risultato raggiunto se valutato come peso pro capite, passato da 154 kg/ab per anno nel 2017 a circa 107 kg/ab nel 2019, sulla base delle prime proiezioni dei dati proprio del 2019. E proprio una volta recepito e verificato il trend dei primi comuni che ahnn oadottato la nuova tariffazione,  anche i comuni di Ciriè (il centro abitato più grande nel Consorzio con i suoi 19 mila abitanti circa) e San Francesco al Campo hanno aderito al percorso di coinvolgimento dei cittadini al fine di arrivare con consapevolezza al momento del cambiamento.

La campagna di comunicazione ha accompagnato le utenze dalla fase della taggatura dei contenitori (che non sono stati sostituiti) fino alla preparazione preliminare al cambiamento: nei primi mesi di quest’anno, infatti, si stanno svolgendo gli incontri informativi alla cittadinanza. L’attività comunicativa proseguirà ancora con la verifica delle utenze fuori standard e le necessarie comunicazioni di dettaglio per gestire al meglio i casi più particolari e difficoltosi.

La scelta è stata quella di puntare sul contatto diretto in piazza e sulle serate pubbliche dedicate, gli incontri si sono realizzati con una frequenza tale da permettere a tutti di partecipare e avere un momento di confronto con il Consorzio. La scelta è stata premiata da una partecipazione decisamente importante: negli ultimi incontri sono accorse circa trecento persone in sala. Gli incontri hanno costituito inoltre occasione per chiedere chiarimenti sulla raccolta differenziata e sciogliere dubbi nuovi e “vecchi”.

Tags: , , ,

di Paola Rossi

541
Share