Iscriviti e ricevi le nostre Notizie Sostenibili.
Abbiamo sempre 1.000 progetti attivi.
I nostri creativi non si fermano mai: campagne di comunicazione, percorsi educativi, progetti teatrali, pubblicazioni e ricerche.
Se hai piacere di essere aggiornato iscriviti alla nostra newsletter NoteS e riceverai solo Notizie Sostenibili.

Iscriviti!

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l’iscrizione

Privacy Policy

25 Aprile 2021

Nuovi servizi in arrivo dal Consorzio Ecologico Cuneese

 

Grandi novità in arrivo per i cittadini dei Comuni del Consorzio Ecologico Cuneese: è attivo il nuovo servizio online per la prenotazione del ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti e apre il nuovo Centro del Riuso.

 

Ritiro ingombranti, il futuro è on-line

In un’ottica di digitalizzazione e maggiore fruibilità da parte dei cittadini dei servizi del Consorzio, la modalità online è destinata a diventare l’unico canale di prenotazione del ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti.

Il servizio gratuito, disponibile nella sezione dedicata del sito del Consorzio, sarà ancora più comodo e semplice, e permetterà ai cittadini dei Comuni serviti di effettuare la prenotazione in qualsiasi momento, anche da smartphone e senza le attese telefoniche del numero verde. Sarà sufficiente registrarsi sul portale, selezionare il Comune, indicare gli oggetti di cui ci si vuole disfare e scegliere una data tra quelle proposte per il ritiro. La prenotazione telefonica mediante il numero verde rimarrà comunque a disposizione per i casi particolari. 

 

Il Centro del Riuso di via Morozzo

Il Centro del Riuso apre in Via Morozzo 8 a Cuneo, ed è un luogo a disposizione dei cittadini di tutti i Comuni CEC dove si possono consegnare e ritirare quei beni usati in buone condizioni di conservazione che, scartati da alcuni, possono essere ancora utili per altri. Un progetto di solidarietà che rispetta l’ambiente, allungando il ciclo di vita dei beni durevoli,  evitando che diventino rifiuti e promuovendo la cultura del riuso e dello scambio tra i cittadini. In alcuni giorni è possibile consegnare i beni, previa valutazione da parte degli operatori, e in altri è consentito il ritiro, con una frequenza non superiore a 5 prelievi al mese, e non più di 5 pezzi alla volta.

 

Contrasto agli abbandoni

Queste novità migliorano i servizi messi a disposizione dal Consorzio sul territorio e hanno l’obiettivo di rendere ancora più comodo ed efficiente per i cittadini il recupero dei rifiuti di grande dimensione, contrastando gli abbandoni che, al contrario, aumentano i costi della raccolta per la collettività e danneggiano l’ambiente.

Tags: , , , ,

di Paola Rossi

38
Share