Iscriviti e ricevi le nostre news sulla sostenibilità.
Nella sezione Notizie Sostenibili puoi scoprire i nostri progetti e ascoltare le esperienze di chi ha scelto di lavorare con Achab Group.
Guarda nella sezione Approfondimenti Sostenibili per saperne di più sul tema della sostenibilità e i nostri consigli su come applicarla.
Compila il form per iscriverti alla nostra newsletter NoteS e restare aggiornato sulla sostenibilità.

Iscriviti!


Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l’iscrizione

 

Privacy Policy

20 Dicembre 2021

Misurazione rifiuti e incentivi ai comuni interni ai Parchi Nazionali

In attuazione a quanto stabilito dalla Legge di bilancio 2021 (Legge 178/2020, art. 1, commi 767-769), il Ministero della transizione ecologica (MITE) ha definito, con il DM 7 novembre 2021, “Criteri e modalità per il riconoscimento di un contributo economico volto ad incentivare l’adozione dei sistemi di misurazione puntuale dei rifiuti conferiti dalle utenze domestiche al servizio pubblico”.

 

Quanto, quando e a chi

L’intervento si avvale di un fondo con una dotazione pari a 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021 e 2022.

I Soggetti beneficiari sono:

  1. a) Enti di Governo d’ambito dei rifiuti composti dai Comuni che hanno la propria superficie in tutto o in parte compresa all’interno di una Zona economica ambientale (Zea);
  2. b) i Comuni che hanno la propria superficie in tutto o in parte compresa all’interno di una Zona economica ambientale (Zea), laddove gli Enti di Governo d’ambito dei rifiuti non sono costituiti.

La procedura individuata dal Decreto è la seguente:

  • pubblicazione dei bandi a cura degli Enti Parco nazionali
  • entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore del decreto, ciascun Ente Parco nazionale provvede alla pubblicazione di un bando, in cui sono individuati i termini (non superiori a sessanta giorni) e le modalità di presentazione delle istanze per la concessione e l’erogazione del contributo;
  • I soggetti beneficiari presentano all’Ente Parco di riferimento un progetto, comprensivo delle infrastrutture tecniche ed informatiche e corredato da un quadro economico, finalizzato all’adozione del sistema di misurazione contenente uno dei sistemi tariffari tra quelli di cui al decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare 20 aprile 2017;
  • ciascun Ente Parco nazionale seleziona, nei successivi sessanta giorni, i progetti ritenuti ammissibili tra quelli presentati ai sensi del comma 2, tenuto conto dei requisiti di ammissibilità e sulla base dei criteri definiti all’articolo 4 del decreto.

 

Requisiti di ammissibilità

Per quanto riguarda i requisiti di ammissibilità, i progetti devono comprendere:

  1. a) una relazione tecnica descrittiva del sistema di raccolta rifiuti adottato e del sistema tariffario che si intende adottare, comprendendo la puntuale descrizione e il relativo dimensionamento del sistema di misurazione puntuale dei rifiuti scelto tra quelli previsti al comma 1 dell’articolo 6 del decreto del Ministro della transizione ecologica20 aprile 2017;
  2. b) un quadro economico dell’intervento con l’indicazione delle infrastrutture tecniche e informatiche necessarie che si intende acquistare;
  3. c) un cronoprogramma degli interventi.

I progetti sono valutati secondo i seguenti criteri di selezione:

  1. a) numero abitanti del comune/ATO
  2. b) Percentuale di cofinanziamento
  3. c) Percentuale utenze coinvolte.
  4. d) Luogo della misurazione puntuale, con preferenza verso i sistemi domiciliari.

 

Ripartizione del Fondo

Per quanto riguarda la ripartizione del Fondo, il MITE provvede a trasferire le risorse disponibili tra gli Enti Parco nazionali secondo il criterio di ripartizione della “Complessità territoriale-amministrativa” di cui al decreto del Ministro dell’ambiente della tutela del territorio e del mare di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, n. 279 del 31 dicembre 2020. In questo caso il criterio è definito dai seguenti parametri: superficie occupata, superfici naturali, numero dei Comuni.

Il budget disponibile per ciascuno dei 24 Enti Parco varia da 172.000 a 272.000 Euro.

Tags: , , ,

di Riccardo Marchesi

152
Share