Iscriviti e ricevi le nostre news sulla sostenibilità.
Nella sezione Notizie Sostenibili puoi scoprire i nostri progetti e ascoltare le esperienze di chi ha scelto di lavorare con Achab Group.
Guarda nella sezione Approfondimenti Sostenibili per saperne di più sul tema della sostenibilità e i nostri consigli su come applicarla.
Compila il form per iscriverti alla nostra newsletter NoteS e restare aggiornato sulla sostenibilità.

Iscriviti!


Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l’iscrizione

 

Privacy Policy

2 Novembre 2023

Rapporto Eurostat imballaggi

 

Ad inizio ottobre 2023 sono stati pubblicati da Eurostat i dati su produzione e gestione dei rifiuti di imballaggio

(Packaging waste statistics – Statistics Explained (europa.eu)

Va precisato che i dati non sono sempre perfettamente comparabili, in particolare per il calcolo delle quantità riciclate, a causa di una modifica dei metodi di calcolo a partire dall’anno 2020.

 

I numeri del 2021

Nel 2021 l’UE ha generato una quantità totale di 84,3 milioni di tonnellate di rifiuti di imballaggio, con un aumento del 6,0 % (pari a 4,8 milioni di tonnellate) rispetto al 2020. La crescita nel 2021 è dovuta principalmente a un aumento dei rifiuti da imballaggi in legno di 2,3 milioni di tonnellate (+19,0%). Rispetto al 2020 si registra anche un notevole aumento dei rifiuti da imballaggi in carta e cartone, pari a 1,3 milioni di tonnellate (+3,9%). Gli aumenti sono stati più contenuti per gli imballaggi in plastica (598 mila tonnellate; +3,9%), il vetro (467 mila tonnellate; +3,1%) e il metallo (181 mila tonnellate; +4,5%).

La carta e il cartone sono stati il principale materiale di rifiuto di imballaggio, contribuendo con 34,0 milioni di tonnellate al totale dei rifiuti di imballaggio prodotti nel 2021, gli imballaggi in plastica hanno raggiunto un totale di 16,1 milioni di tonnellate come secondo materiale di imballaggio più importante, i rifiuti di imballaggio in vetro hanno registrato un volume di 15,6 milioni di tonnellate, quelli in legno di 14,4 milioni di tonnellate e gli imballaggi metallici 4,2 milioni di tonnellate.

Nell’arco di 11 anni dal 2010 al 2021, a fronte di un aumento complessivo del 24,2%, carta e cartone sono cresciuti del 23,5 %, gli imballaggi in plastica del 29,9%, quelli in vetro del 18,1%, quelli in legno del 32,7% e gli imballaggi metallici del 10,6%.

 

Dati pro-capite

Passando ai dati pro capite, nel 2021 l’UE ha generato circa 188,7 kg di rifiuti di imballaggio per abitante (con una variazione che varia da 73,8 kg per abitante in Croazia a 246,1 kg per abitante in Irlanda). La ripartizione % per materiale nel 2021 è oscillata dal 40,3 % di carta e cartone, al 19,0 % della plastica, al 18,5% del vetro, al 17,1% del legno, al 4,9% del metallo.

Tra il 2010 e il 2021 la quantità di rifiuti di imballaggio prodotti per abitante è aumentata notevolmente, del 22,5%.

In merito all’ evoluzione dei corrispondenti tassi di riciclaggio e recupero dei rifiuti di imballaggio nell’UE nel periodo 2010-2021, si osserva che sia nel 2020 che nel 2021 il tasso di riciclaggio dei rifiuti di imballaggio si è attestato al 64,0 %, lo stesso livello del 2010 e che in tutti gli anni tra il 2010 e il 2020  è rimasto al di sopra di questo livello. Infatti questo indicatore è cresciuto costantemente dal 2010 fino a raggiungere un picco del 67,6 % nel 2016, prima di diminuire in ogni anno successivo fino al 2020. 

Dal 2010 al 2018, il tasso di recupero ha seguito all’incirca l’andamento del tasso di riciclaggio. Infatti il tasso di recupero, compreso l’incenerimento presso gli impianti di incenerimento dei rifiuti con recupero di energia, è passato dal 77,9 % nel 2010 al valore più alto del periodo, l’81,7 %, nel 2016. Nel 2021 il tasso di recupero è sceso all’80,0 %, leggermente inferiore a quello del 2020 (-0,1 punti percentuali).

I quantitativi più elevati di rifiuti di imballaggio riciclati per abitante sono stati segnalati dalla Germania con 160,6 kg e dall’Italia con 160,4 kg, mentre il più basso è stato registrato in Croazia con 37,5 kg.

Obiettivi UE

Per quanto riguarda gli obiettivi di riciclaggio dell’UE, nel 2021, l’obiettivo del 55% di rifiuti di imballaggio riciclati è stato raggiunto da tutti gli Stati membri tranne Ungheria (52,4%; dati 2020), Croazia (50,8%), Romania (39,9%; dati 2020) e Malta (38,4%). Dal 2025 l’obiettivo di riciclaggio è aumentato al 65%. Undici Stati membri dell’UE, tra cui l’Italia, hanno già raggiunto questo obiettivo futuro nel 2021.

Tags: , , , , ,

di Riccardo Marchesi

223
Share