Iscriviti e ricevi le nostre news sulla sostenibilità.
Nella sezione Notizie Sostenibili puoi scoprire i nostri progetti e ascoltare le esperienze di chi ha scelto di lavorare con Achab Group.
Guarda nella sezione Approfondimenti Sostenibili per saperne di più sul tema della sostenibilità e i nostri consigli su come applicarla.
Compila il form per iscriverti alla nostra newsletter NoteS e restare aggiornato sulla sostenibilità.

Iscriviti!


Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l’iscrizione

 

Privacy Policy

19 Aprile 2022

A Rovigo parte il “porta a porta”!

Achab Group in questi mesi ha affiancato Ecoambiente, la società che si occupa del ciclo integrato dei rifiuti nel territorio polesano, e il Comune di Rovigo nel comunicare le importanti novità che stanno apportando al sistema di raccolta: il passaggio al sistema porta a porta.

 

La situazione pre intervento e il passaggio a tariffa nel 2023

La raccolta porta a porta è un servizio già attivo nei Comuni della Provincia, che permette un incremento della raccolta differenziata e una migliore qualità dei materiali raccolti. Inoltre la rimozione dei cassonetti stradali garantisce una migliore pulizia e decoro delle strade e dei marciapiedi. 

L’avvio del porta a porta nei quartieri di Rovigo sarà inoltre seguito, a partire dall’anno 2023, dall’introduzione della tariffa puntuale che permetterà a tutti gli utenti di pagare in proporzione al rifiuto secco residuo realmente prodotto, garantendo equità e proporzionalità dei costi.

 

Comunicazione preparatoria e partenza a giugno

Il nuovo servizio partirà a giugno con i primi quartieri di San Pio X, Tassina e San Bortolo e terminerà entro l’autunno con i quartieri rimanenti. Si tratta di un primo passo volto al raggiungimento dell’obiettivo di 80% di raccolta differenziata.

Nel mese di aprile 2022, sono state messe in atto tutta una serie di iniziative finalizzate ad accompagnare i cittadini all’avvio della raccolta porta a porta. 

Sono stati previsti diversi strumenti comunicativi, tra i quali un mailing con distribuzione capillare a tutte le utenze, strumenti informativi come i pieghevoli, ma anche manifesti, striscioni, locandine e altri materiali dedicati alla visibilità che tappezzano la città e il nuovo ecocalendario.

Sono poi stati realizzati momenti di contatto diretto con la cittadinanza come punti informativi in piazza e le serate pubbliche sia in presenza che in streaming, trasmesse nella pagina Facebook comunale e nel canale YouTube dell’azienda.

 

Il coinvolgimento delle scuole

Infine sono stati realizzati degli incontri di educazione ambientale nelle scuole primarie del territorio in cui Capitan Eco insegna ai bambini l’importanza di differenziare correttamente ed espone i cambiamenti in atto.

Il passaggio al sistema porta a porta e alla tariffazione puntuale richiedono l’impegno di tutti ma permetteranno di migliorare la qualità ambientale del territorio e di rendere più efficiente e sostenibile la gestione dei rifiuti. 

Tags: , , , , , ,

di Paolo Carmignola

66
Share