Iscriviti e ricevi le nostre news sulla sostenibilità.
Nella sezione Notizie Sostenibili puoi scoprire i nostri progetti e ascoltare le esperienze di chi ha scelto di lavorare con Achab Group.
Guarda nella sezione Approfondimenti Sostenibili per saperne di più sul tema della sostenibilità e i nostri consigli su come applicarla.
Compila il form per iscriverti alla nostra newsletter NoteS e restare aggiornato sulla sostenibilità.

Iscriviti!


Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l’iscrizione

 

Privacy Policy

29 Aprile 2020

Facebook e social media, la nuova frontiera per i servizi di pubblica utilità

L’Italia si conferma un paese maturo, connesso, social e con un trend di adozione in crescita per quanto riguarda sia internet in senso ampio, sia le piattaforme social, sia le nuove tecnologie.  Infatti, più della metà della popolazione è attiva sui social media, punto di riferimento per informazione, intrattenimento e conversazione.  Ogni giorno gli italiani spendono di media 6 ore connessi ad internet, ed 1 ora e 57 minuti sui social, per intrattenimento, ma non solo, anche per informarsi e per una sfera di attività legata alla “crescita personale”.

E allora, ha senso che un’azienda di pubblici servizi apra una Pagina su Facebook? Secondo un’indagine condotta dall’Osservatorio Nazionale sulla Comunicazione Digitale (PA Social – Istituto Piepoli) il 78% degli italiani pensa che sia utile accedere a servizi e ricevere informazioni tramite i social network, ritenuti uno strumento funzionale, non solo dai Millennial, ma anche dal 72% degli over 54. Non solo. Il 59% degli italiani, sempre secondo l’indagine di PA Social, si aspetta da chi fornisce servizi di pubblica utilità, un linguaggio semplice e colloquiale, anche con utilizzo di immagini e video.

Ma quali sono i veri vantaggi? Con Facebook si arriva al cittadino in modo capillare con campagne informative e di sensibilizzazione dimostrando di essere presenti, vicini, in grado di ascoltare le esigenze ed evolversi a nuovi linguaggi. Il canale social può diventare il nuovo “sportello informativo virtuale” per assistere il cittadino nelle pratiche burocratiche, risolvere dubbi, fornire indicazioni utili. Utilizzare i social vuol dire anche aprirsi ad un dialogo bidirezionale e democratico. Questo ci permette di controllare le conversazioni sull’azienda: dirottare una polemica in un’occasione di chiarimento, ma soprattutto creare un rapporto di fiducia migliorando l’apprezzamento e il passaparola positivo.

Luca Colombo, Country manager di Facebook Italia dichiara: “Le nuove tecnologie digitali stanno ridisegnando il modo in cui le persone vivono, lavorano, imparano e dialogano con il settore pubblico. La digitalizzazione del Servizio Pubblico è quindi una sfida fondamentale per lo sviluppo e la crescita del nostro Paese” … senza dimenticare l’importanza e l’intensità dei rapporti umani, aggiungiamo noi di Achab Group, che la gestione dei social media la curiamo ormai da anni per molti enti e aziende di servizi di pubblica utilità su tutto il territorio nazionale.

Tags: , ,

di Barbara Buffo

693
Share