Iscriviti e ricevi le nostre Notizie Sostenibili.
Abbiamo sempre 1.000 progetti attivi.
I nostri creativi non si fermano mai: campagne di comunicazione, percorsi educativi, progetti teatrali, pubblicazioni e ricerche.
Se hai piacere di essere aggiornato iscriviti alla nostra newsletter NoteS e riceverai solo Notizie Sostenibili.

Iscriviti!

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l’iscrizione

Privacy Policy

14 Marzo 2021

Per ridurre l’inquinamento atmosferico l’informazione può fare tantissimo

Quando parliamo di incremento dei PM10 e di peggioramento della qualità dell’aria in ambito urbano, tutti pensiamo subito a una (a volte purtroppo unica) misura correttiva: il blocco del traffico! Eppure non è certo solo il traffico a causare questi problemi: molto fanno anche i riscaldamenti domestici e altre azioni che potrebbero essere migliorate a beneficio di tutta la collettività.

 

Informare prima di tutto: Padova, Aria Pulita

Con questi obiettivi è stato creato dal Comune di Padova il progetto “Aria pulita”  che si è concluso a metà marzo scorso. Il programma, partito nel 2019 e poi sospeso a causa della pandemia da COVID-19, ha visto la realizzazione di campagne informative territoriali sui mezzi pubblici (che sono uno degli strumenti più utili per ridurre il traffico cittadino), presso i mercati con punti informativi e attraverso materiali distribuiti nei luoghi più frequentati della città. 

 

Uno sportello per la cittadinanza, anche "virtuale"

Cuore del progetto è stata l’attivazione e la gestione da parte di Achab Group di uno sportello informativo che è stato presente fisicamente nella prima parte del progetto presso Informambiente del Comune di Padova. I cittadini potevano recarsi per due giorni la settimana allo sportello chiedendo consulenza su come efficientare la propria abitazione o su come scegliere l’automobile migliore e meno inquinante, ad esempio. Nell’ultima parte del progetto, lo sportello si è trasformato in virtuale: attraverso la prenotazione tramite il servizio on line del Comune di Padova, è stato possibile fissare un video-colloquio con uno degli esperti disponibili e avere risposta a tutte le proprie domande. 

 

Alcuni numeri

Il successo dell’iniziativa lo danno i numeri. In 12 mesi totali (al netto della sospensione del progetto per la pandemia) di sportello abbiamo incontrato centinaia di cittadini che hanno chiesto consulenza su tantissime questioni: cessione del credito, contributi per la trasformazione delle automobili da benzina a GPL, analisi della propria bolletta per il servizio energetico o idrico e, non da ultimo soprattutto nel periodo più recente, il bonus del 110%.

 

L’esperienza del Comune di Padova insegna che l’informazione alla cittadinanza va sempre sostenuta: le correzioni fanno molto, ma una buona e nuova cultura ambientale fa sicuramente la vera differenza. Lo sportello infatti continua e rimane attivo, focalizzandosi ora sui temi dell’efficienza energetica e della promozione delle fonti rinnovabili e dando informazioni sui Bonus Edilizi.

Tags: , , , ,

di Paolo Carmignola

150
Share