Iscriviti e ricevi le nostre Notizie Sostenibili.
Abbiamo sempre 1.000 progetti attivi.
I nostri creativi non si fermano mai: campagne di comunicazione, percorsi educativi, progetti teatrali, pubblicazioni e ricerche.
Se hai piacere di essere aggiornato iscriviti alla nostra newsletter NoteS e riceverai solo Notizie Sostenibili.

Iscriviti!


 *

 

 

14 Febbraio 2014

San Giorgio del Sannio (BN) migliora la raccolta differenziata: meno passaggi per la frazione indifferenziata

Cambiano i giorni di raccolta, non le buone abitudini

MANIFESTO 70X100-2 01Dal 2 febbraio 2014 il Comune di San Giorgio del Sannio (10.200 abitanti in provincia di Benevento) ha introdotto alcune importanti modifiche al sistema di gestione dei rifiuti per incrementare la raccolta differenziata ferma da tempo al 57%. In particolare, è stata ridotta ad una la frequenza di raccolta dell’indifferenziato, in modo da incentivare le utenze cittadine a fare la raccolta differenziata.

In precedenza, il secco residuo – o indifferenziato – veniva raccolto tre volte a settimana rappresentando un evidente disincentivo al recupero delle frazioni valorizzabili quali carta, vetro, organico, plastica e metalli. La riduzione della raccolta dell’indifferenziato, che tra l’altro genera costi di smaltimento per l’Ente, è tipica dei sistemi maturi di gestione dei rifiuti rappresentando un esempio virtuoso e la strada obbligata per rafforzare la raccolta differenziata. Tra l’altro il secco residuo, essendo caratterizzato da una bassissima o nulla putrescibilità, può essere più facilmente gestito in casa per più giorni.

A completamento di un sistema di raccolta che generi una ricaduta positiva e non crei disagio ai cittadini è stato istituito un servizio di raccolta supplementare dei pannolini e pannoloni con due giornate dedicate, oltre alla giornata prevista per l’indifferenziato, previa registrazione obbligatoria al numero verde. Trattasi di un servizio importante soprattutto per quelle famiglie con bambini o persone anziane che altrimenti non potrebbero gestire in casa per più giorni tale tipologia di rifiuto. In precedenza il Comune aveva anche promosso una campagna di comunicazione per l’utilizzo dei pannolini lavabili riscuotendo l’adesione di molte famiglie.

La ristrutturazione del sistema di raccolta domiciliare ha comportato un’ottimizzazione delle altre raccolte prevedendo in particolare:

–     1 raccolta settimanale per la multimateriale leggera (plastica e metalli);

–     3 raccolte settimanali dell’organico;

–     1 raccolta settimanale per carta e cartone;

–     1 raccolta settimanale per il vetro.

La ristrutturazione del servizio e la campagna di comunicazione è stata curata da Achab Group e dall’Igiene Urbana, società che gestisce il servizio di raccolta e trasporto rifiuti nel Comune campano.

Tags: ,

di Redazione Achab

84
Share